Lite a Milano: tassista in coma COMMENTA  

Lite a Milano: tassista in coma COMMENTA  

taxi

Ancora un altro caso di violenza sulla strada a Milano e la vittima questa volta è un tassista, che al momento è in coma dopo essere stato ferito alla testa e tutto per una lite che è scoppiata per questioni di viabilità.

Leggi anche: Tina e Laura Laureti sono venute alle mani, Uomini e Donne

Il drammatico episodio si è consumato in via Gian Battista Morgagni ed a quanto pare l’aggressore dopo avergli lanciato in testa una confezione di bottiglie, è  poi fuggito via senza prestargli soccorso.

Leggi anche: “Selfie, le cose cambiano”: Tina Cipollari cade e litiga con ospiti

I carabinieri sono al momento in cerca dell’aggressore, che si è macchiato di questo orrendo crimine. La vittima di anni sessantotto,  stando alla ricostruzione dell’accaduto fatta dagli inquirenti, è stato soccorso dopo le 20.30 e soprattutto sembra che  abbia avuto una violenta lite con un pedone.

Nonostante l’uomo sia stato subito portato in ospedale ed operato d’urgenza le sue condizioni di salute restano gravi e soprattutto molti dubbi restano sull’accaduto e sulle ragioni che hanno scatenato una tale violenza.

Leggi anche

attentato-terroristico-istanbul
Esteri

Attentato terroristico a Istanbul: autobomba vicino allo stadio, 13 morti

Ore di terrore a Istanbul per un attentato terroristico avvenuto vicino allo stadio della squadra di calcio Besiktas. Un'esplosione devastante, visibile a chilometri di distanza, quella provocata da un'autobomba diretta contro un bus di poliziotti anti-sommossa, che ha ucciso almeno 13 persone, ferendone a decine; si tratta di un bilancio ancora provvisorio che potrebbe peggiorare nelle prossime ore. Tutto è accaduto dopo la conclusione del match della massima divisione turca tra il Besiktas e il Bursarpor. Mentre i giornalisti erano impegnati nei commenti e nelle interviste del dopo partita si è sentita una fortissima esplosione, catturata anche in diretta tv. Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*