Lite condominiale per barbecue acceso, donna accoltellata

Cronaca

Lite condominiale per barbecue acceso, donna accoltellata

1

Una donna ha rischiato la vita, colpita da due coltellate sferrate da un suo vicino di casa, tutto per un barbecue acceso. E’ accaduto in un condominio nella riviera del levante genovese, a Sestri Levante, nel Golfo del Tigullio, dove il fumo proveniente dagli arrosti sulla griglia accesa al piano terra del palazzo, ha scatenato un litigio che ha avuto un tragico epilogo: la donna di 45 anni si lamentava del fatto che il fumo del barbecue arrivasse fino alla sua abitazione e per questo ha protestato lanciando anche acqua dal terrazzo.

Al piano terra il vicino, un disoccupato di 52 anni, non ha gradito le proteste e ha affrontato la donna sulle scale, colpendola con due coltellate al ventre ferendo l’inquilina in modo grave. La donna è stata soccorsa dal figlio e portata in ambulanza all’ospedale San Martino di Genova, dove è ricoverata in condizioni gravissime e dove è stata sottoposta ad un delicato intervento.

Seppur ferita gravemente ed in progonosi riservata, la donna non sarebbe in pericolo di vita mentre il figlio, 17enne, ha riportato solo lievi ferite.

Per l’aggressore, che ha riportato contusioni al volto, è scattato l’arresto: sul posto sono giunte di pattuglie dalla stazione di Lavagna e del radiomobile di Sestri Levante che hanno condotto l’uomo nel carcere di Marassi; oggi verrà giudicato per direttissima.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche