Lite degenera in omicidio a Reggio Emilia

Cronaca

Lite degenera in omicidio a Reggio Emilia

Una lite è degenerata in omicidio a Reggio Emilia. Un 30enne marocchino ha ucciso con una coltellata al torace un connazionale e ne ha ferito un altro dopo un litigio avvenuto in una struttura di accoglienza contro l’emergenza freddo. L’uomo, Fouad El Koh, incensurato e disoccupato, ha poi tentato di darsi alla fuga ma è stato individuato e fermato dalla polizia dopo un inseguimento a piedi tra i campi della zona. L’episodio è avvenuto nella serata di ieri: la lite sarebbe stata causata dal 30enne che, ubriaco, sarebbe uscito dalla struttura per poi rientrare brandendo un coltello con il quale ha colpito i due connazionali. Uno dei due, il 38enne Zakaria Tibari, pregiudicato e clandestino, è deceduto in sala operatoria. Per l’altro marocchino, clandestino e con precedenti, i giorni di prognosi sono 15. El Koh è stato condotto in carcere.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...