Litigano su Facebook, uccide l’amica con 65 coltellate

Esteri

Litigano su Facebook, uccide l’amica con 65 coltellate

1

Ha inferto all’amica ben 65 coltelllate, uccidendola senza pietà. E’ la terribile storia che arriva da Guamuchil, cittadina

del Messico dove Erandy Elizabeth Gutierrez, 16enne, ha ucciso la sua migliore amica Anel Baez in seguito a un litigio nato

su Facebook e finito in tragedia. All’origine della lite, la pubblicazione da parte dell’amica, di foto intime nelle quali Anel compariva insieme al fidanzato di Erandy. Dalle parole si è passati alle minacce vere e proprie:”Sei fortunata se sopravvivi fino alla fine dell’anno – ha scritto la giovane sul social network – Può sembrarti che sono calma, ma nella mia testa ti ho uccisa già”. Anel ha allora chiesto all’amica di parlarne a casa sua per un chiarimento ma Erandy, fingendo di dover andare in bagno, si è recata in cucina dove ha impugnato un coltello con il quale ha inferto all’amica 65 coltellate alla schiena, uccidendola. Poi ha cercato di pulire le macchie di sangue e nascondere le prove dell’omicidio, arrivando addirittura a fingere di piangere per la scomparsa della sua migliore amica.

Fino a che, il giorno del funerale, la polizia, l’ha arrestata.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...