Livorno, donna sfigurata con l’acido

News

Livorno, donna sfigurata con l’acido

Arrestato un operaio trentenne di Livorno con l’accusa di aver causato gravissimi danni alla vista ad una donna di 55 anni, gettandole sul viso dell’acido muriatico. L’uomo ha compiuto il folle gesto convinto che la donna ostacolasse la sua relazione, che comunque non era corrisposta, con l’amica trentottenne di lei. L’aggressore, circa un anno fa, si era rivolto alla donna chiedendole di convincere la sua amica ad intraprendere una relazione con lui. Questo non è mai accaduto in quanto l’interesse dell’uomo non era affatto corrisposto.

La rabbia dell’uomo, dinanzi al rifiuto, ha cominciato a diventare sempre più forte, tanto che inizia a perseguitare le due donne e in particolare le minacce si rivolgono alla cinquantacinquenne “colpevole”, secondo lui, di ostacolare la relazione. L’epilogo si è avuto ieri sera, in piazza Attias, intorno alle dieci della sera.

L’operaio è entrato nel centro scommesse dove lavora la vittima che, in quel momento, si trova in compagnia dell’amica oggetto della morbosa attenzione dell’uomo.

Questi aggredisce la donna versandole sul viso dell’acido muriatico, poi si è dato subito alla fuga. Pochi minuti dopo le forze dell’ordine hanno arrestato l’uomo all’interno della sua abitazione. La vittima, subito trasportata all’opsedale, ha riportato ustioni di primo grado al volto, la prognosi è di 25 giorni.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...