Livorno: maxisequestro di fuochi d’artificio COMMENTA  

Livorno: maxisequestro di fuochi d’artificio COMMENTA  

Proseguono i sequestri di botti e fuochi pirotecnici illegali che, se non fermati in tempo, sarebbero stati messi in commercio. A Livorno i carabinieri hanno sequestrato 2500 articoli non autorizzati alla vendita, trovati in due negozi gestiti da cinesi.

Gli articoli potevano essere venduti esclusivamente negli esercizi dotati di locali idonei e provvisti di adeguata autorizzazione. Ma non solo: si tratta di prodotti che potevano essere venduti solo a maggiorenni provvisti di documento di identità.

Per tali ragioni le forze dell’ordine hanno disposto il sequestro di tutti gli articoli.

Leggi anche

2 Commenti su Livorno: maxisequestro di fuochi d’artificio

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*