Lo spray al peperoncino è legale? COMMENTA  

Lo spray al peperoncino è legale? COMMENTA  

0

Stante l’aumento sostanziale, testimoniato dalle statistiche, delle violenze sessuali sulle donne italiane anche in luoghi pubblici delle più grandi città italiane, molte ragazze hanno deciso di prevenire ogni possibile avvenimento munendosi di uno spray al peperoncino. Molte ragazze però sottovalutano il potere che questo spray sottintende, potere che lo rende molto vicino ad una vera e propria arma.


Nonostante l’indubbia sicurezza che si possa provare avendo questo oggetto con sè, bisogna sapere che è in vigore un decreto ministeriale che regolamenta specificatamente l’uso di questi oggetti di autodifesa. Anzitutto bisogna sapere che son legali soltanto le bombolette che rispettano i criteri fissati dal Decreto Ministeriale n. 103 del 12 maggio 2011. In caso contrario saranno considerate armi da sparo e il loro impiego può costituire un reato penale o comportare l’applicazione di una semplice sanzione amministrativa.


Per essere legali le bombolette devono contenere una miscela a base di Oleoresin Capsicum (OC), derivata dal peperoncino di Cayenna, e per una quantità non superiore a 20 ml. La percentuale di OC non può superare il 10% e la concentrazione massima deve essere pari al 2,5%. Non devono essere presenti sostanze infiammabili, corrosive, tossiche, cancerogene o aggressivi chimici e ogni bomboletta deve essere venduta  sigillata e accompagnata da un sistema di sicurezza contro l’attivazione accidentale. La gittata massima non deve essere superiore a tre metri. L’acquisto può avvenire su internet, nelle armerie, nei negozi di videosorveglianza e a volte nei supermercati e nelle farmacie.


 

 

Leggi anche

1 Trackback & Pingback

  1. Lo spray al peperoncino è legale? | Ultime Notizie Blog

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*