Lo Yeti tra leggenda e realtà

Style

Lo Yeti tra leggenda e realtà

Da sempre la leggenda dello yeti, l’abominevole uomo delle nevi himalaiano, affascina e suscita interesse tra scienziati e gente comune. Alcuni ricercatori hanno provato a dare concretezza alla storia dello Yeti sostenendo che esista davvero e che appartiene ad una specie umana ignota. Sono in tanti a ritenere di avere avvistato, in diverse zone, la strana e mostruosa creatura. Una delle ipotesi più accreditate in passato è che lo yeti sia un incrocio tra un orso bruno e un orso polare.

L’anno scorso il professor Bryan Sykes, dell’Università di Oxford, ha esaminato i peli appartenenti ad una specie di orso sconosciuta e attraverso l’analisi del DNA li ha attribuiti a creature misteriose e anomale quale appunto è lo yeti. Il patrimonio genetico del reperto esaminato riportava per la precisione ad un fossile di orso polare risalente a 40.000 anni fa.

Ulteriori analisi sul campione sono state effettuate Eliecer E. Gutierrez e Ronald H.

Pine dell’Università del Kansas hanno rilevato che il fossile potrebbe appartenere sia ad un orso bianco che ad un orso polare. Si può ragionevolmente ipotizzare che i peli esaminati appartengono ad un abitante della zona, appunto un orso bruno himalaiano. Forse la storia ora, perdendo i connotati della leggenda, non è affascinante come prima, ma sicuramente è più verosimile.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche