Lo Yoga della risata

Donna

Lo Yoga della risata

La risata è come una ciliegia…una tira l’ altra e fa bene alla salute.

A quanto pare il potere di un sorriso è davvero enorme e da qualche anno a questa parte, i vantaggi della risata sono riconosciuti anche in ambito strettamente medico. Si parla quindi sempre di più di ” risata terapeutica ”. A tale proposito è da dire che la terapia del sorriso è molto utilizzata dagli psichiatri anche nella cura della depressione lieve perchè aiuta a vivere meglio e ad avere migliori rapporti sociali. E’ molto importante sapere che quando si ride, si attivano nel cervello specifiche aree dedicate al piacere e la loro attivazione è talmente intensa da riuscire ad indurci emozioni positive anche se il nostro umore fino a qualche momento prima era incredibilmente nero.

In conclusione, anche quando ci sembra la cosa più difficile del mondo pensate che ci sono tanti ottimi motivi per spendere un sorriso.

Fa perdere peso: la risata aumenta il metabolismo del 20 % e fa bruciare più calorie.

Tonifica i muscoli, non solo quelli del viso, ma di tutto il corpo (viso, spalle, torace, addome, muscolo diaframma)

Rafforza il sistema immunitario ( effetto rilassante e analgesico ) Ridendo si stimola la produzione di betaendorfine (sostanze prodotte dal cervello dotate di proprietà analgesiche e fisiologiche simili a quelle della morfina e dell’oppio)

Diminuisce il rischio d’infarto e di ictus: compiere l’azione di ridere fa arrivare più sangue al cuore.

Scarica l’ansia

E’ contagioso: proprio come lo sbadiglio se sentiamo qualcuno ridere di gusto, automaticamente viene anche a noi la voglia di farlo.

Migliora la capacità di reazione alle avversità e a situazioni sfavorevoli

Fa dormire bene: ridere prima di andare a letto ha un effetto rilassante.

– ultimo ma non ultimo…rende più attraenti

E quando non vi sentite felici e non riuscite propio a trovare un valido motivo per farlo? Bene…potete comunque usare il sorriso in modo vantaggioso per altri scopi sociali come ad esempio:

– Conquistare la fiducia degli altri In un mondo in cui ognuno pensa per sé, uno dei segnali che ci suggeriscono che qualcuno è degno di fiducia è proprio il sorriso.

I sorrisi autentici comunicano affidabilità e cooperazione. Chi sorride è valutato come più generoso ed estroverso

– Sorridere per scusarsi trattiamo le persone che hanno infranto le regole con più clemenza, se sorridono

Il sorriso d’imbarazzo, quando si guarda all’in giù magari con tanto di risolino sciocco di contorno, serve a far sì che l’altro senta ciò che stiamo sentendo noi e lo renda più clemente.

– Sorrido altrimenti starei male Ad esempio a volte sorridiamo per evitare di stare male quando qualcuno ci racconta qualcosa di positivo e vogliamo essere educati o non provare invidia

– Ridere di dolore Il sorriso è anche un modo per tirarsi fuori da una situazione sconvolgente o dolorosa ( Gli psicologi lo chiamano “ipotesi del feedback facciale” )

– Sorridere per intuire Quando siamo nervosi, l’attenzione tende a restringersi. Non notiamo più ciò che accade attorno a noi, solo ciò che abbiamo davanti. Abbiamo difficoltà a percepire i pensieri che si situano al limite della consapevolezza.

Perciò, sorridere serve ad alleviare l’ansia e quindi a renderci indirettamente più introspettivi.

– Il sorriso della seduzione: attenzione uomini! Il sorriso di una donna ha un effetto magico sull’uomo, molto più che del solo contatto oculare. In un esperimento in un bar, è stato visto che le donne che guardavano e basta venivano avvicinate il 20% delle volte, mentre quelle che oltre a guardare sorridevano, il 60% delle volte. Quando è l’uomo a sorridere alla donna, però, l’effetto non è così magico. La donna che sorride diventa più attraente agli occhi dell’uomo ma non viceversa. Sembra che l’uomo diventi più attraente quando mostra orgoglio… Sorridere di meno rende l’uomo più maschile.

– Sorridere per nascondersi Una volta gli psicologi credevano che il vero sorriso non mentisse mai. Il falso sorriso (o sorriso di Duchenne) coinvolge solo la bocca e la parte bassa del viso, mentre quello autentico interessa anche gli occhi. Il vero sorriso parte in modo lento e impiega circa mezzo secondo a diffondersi sul viso.

Non solo, i sorrisi lenti sono anche i più seducenti.

– Sorridere per soldi Le cameriere sorridenti guadagnano più mance rispetto a quelle musone.

– Sorridi e metà del mondo ti sorriderà Uno dei piccoli piaceri sociali della vita, spesso inosservato, è quando sorridiamo a qualcuno e il sorriso è ricambiato. Un esperimento ha mostrato che concedendo sorrisi in modo indiscriminato, circa il 50% delle persone ricambia.

– Sorridere per vivere più a lungo Uno studio condotto su un database di fotografie di giocatori di baseball, risalenti fino al 1952, ha mostrato che i sorridenti avevano vissuto in media 7 anni più a lungo dei musoni.

Quindi, almeno una buona ragione per sorridere c’è.

Un sorriso non costa nulla, ma vale molto.
Arricchisce chi lo riceve senza impoverire chi lo dona.
Non dura che un istante ma il suo ricordo rimane a lungo.
Nessuno è cosi ricco da poterne fare a meno e nessuno è cosi povero da non poterlo donare.

Nella casa porta felicità, nella tristezza è consolazione, nella fatica infonde coraggio.
Un sorriso dona sollievo a chi è stanco, rinnova il coraggio nelle prove e nella tristezza è medicina.
E poi se incontri chi non te lo offre sii generoso e porgigli il tuo:
nessuno ha tanto bisogno di un sorriso come colui che non sa darlo.

GUARDA QUESTO VIDEO SU YOU TUBE: LO YOGA DELLA RISATA http://www.youtube.com/watch?v=UQQN9mQc1Mk

Valentina Di Leo

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche