Lorella Ansaloni responsabile nazionale Donne Impresa partecipa a Gammadonna a Torino COMMENTA  

Lorella Ansaloni responsabile nazionale Donne Impresa partecipa a Gammadonna a Torino COMMENTA  

Si è aperto nella mattinata di ieri il 5° Salone Nazionale Dell’ Imprenditoria Femminile e Giovanile, “GAMMADONNA”, in Piemonte, presso il centro Congressi Torino Incontra, una tre giorni di incontri dibattiti e confronto sui temi legati al mondo del lavoro di donne e giovani. Titolo di questa edizione “L’arte di RE-inventarsi. Come rompere gli schemi e riprendersi il futuro”. Manifestazione durante la quale verranno raccontate le esperienze di chi è riuscito a riprendere in mano il proprio futuro professionale nonostante il momento difficile, e si affronteranno concretamente ostacoli e difficoltà ma anche nuove regole e opportunità che il mondo dell’imprenditoria può offrire a donne e giovani.

Alla giornata di lavori ha partecipato portando la propria testimonianza la Responsabile Nazionale di Coldiretti Donne Impresa Lorella Ansaloni, imprenditrice modenese, sposata e madre di tre figli, che ha lasciato l’attività in banca per dedicarsi all’azienda di famiglia ad indirizzo frutticolo e florovivaistico ed al Punto di Campagna Amica aziendale con prodotti alimentari naturali e biologici e per il giardinaggio.

Durante il suo intervento ha sottolineato l’ importanza delle aziende in rosa “Dobbiamo assolutamente proseguire sul cammino intrapreso del “fare Impresa” in agricoltura favorendo la multifunzionalità”, il “fare impresa” spesso passa attraverso la donna che sa reinventarsi un’ attività e cogliere le opportunità che il progetto Campagna Amica attraverso le sue articolazioni offre all’ imprenditoria agricola in rosa.

A seguito delle dichiarazioni di Lorella Ansaloni intervengono Graziella Boveri – responsabile regionale Donne Impresa Piemonte – unitamente a Roberto Moncalvo e Bruno Rivarossa – presidente e direttore Coldiretti Piemonte – sottolineando come nel settore primario aumentano le donne occupate, i dati di una recente indagine dimostrano come salgono, infatti, le amministratrici o socie di aziende, dato in controtendenza rispetto alla crisi economica generale, una importante opportunità è offerta loro in questa direzione dalle attività che si sviluppano nell’ ambito dell’ agricoltura sociale, che vedono appunto le imprenditrici protagoniste.

L'articolo prosegue subito dopo

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*