"Love Me Licia" dopo 30 anni: cosa fanno oggi i protagonisti?
“Love Me Licia” dopo 30 anni: cosa fanno oggi i protagonisti?
Curiosità

“Love Me Licia” dopo 30 anni: cosa fanno oggi i protagonisti?

Love Me Licia

Sono passati 30 anni dalla messa in onda del telefilm "Love Me Licia" con Cristina D'avena. Cosa fanno oggi i protagonisti?

Sono passati trent’anni dalla messa in onda di “Love Me Licia”. Ve lo ricordate? Che fine avranno fatto i protagonisti? Chi ha già superato la soglia dei 30 anni dovrebbe ricordare almeno in parte “Kiss Me Licia”, l’anime giapponese tratto dall’omonimo manga di Kaoru Tada. A quello stesso cartone si ispirò anche la celebre serie tv italiana degli anni ’80. La serie andò in onda su Italia Uno nell’autunno del 1986 per rappresentare idealmente un sequel dell’opera di Tada. Grazie al successo ottenuto dalla prima serie, ne furono create altre tre: “Licia dolce Licia” e “Teneramente Licia” nel 1987 ed infine “Balliamo e cantiamo con Licia” nel 1988.

Il cast di “Love Me Licia” trent’anni dopo

Il telefilm raccontava l’amore travagliato tra Licia e Mirko, frontman della band dei Bee Hive. La serie risente parecchio dell’influenza del cartone animato a cui si è ispirato, soprattutto nelle canzoni, nei costumi e nelle acconciature.

Capelli cotonati, spalline imbottite e look eccentrici sono infatti gli elementi distintivi del telefilm. Ma chi erano i protagonisti della celebre serie, e che fine hanno fatto?

Licia la protagonista

cristina licia

Chi ha avuto modo di vedere il telefilm saprà di certo che a interpretare Licia era l’idolo dei ragazzini degli anni ’80, ovvero Cristina d’Avena. Dopo “Love Me Licia”, Cristina ha continuato a interpretare il ruolo della liceale in altri telefilm della serie, certo meno noti, tra cui “Licia dolce Licia” (1987), “Teneramente Licia” (1987) e “Balliamo e cantiamo con Licia” (1988). Oggi Cristina ha anche lanciato un proprio marchio di calzature, “My Heart Shoes”. E continua a fare dischi e concerti con un enorme successo di pubblico.

Mirko il cantante

mirko-ieri-oggi

Meno fortunato è stato invece il protagonista maschile Mirko, lo ricorderete per il ciuffo rosso davanti ed i capelli biondi. Il ruolo fu interpretato dal napoletano Pasquale Finicelli che dopo la fine di “Love Me Licia”, recitò nella serie “Occhio di falco” del 1996.

Poi è tornato brevemente alle scene durante la reunion dei Bee Hive nel 2008. Successivamente la band è tornata a esibirsi in diversi tour. Oggi vive a Milano e ha una figlia.

Nel corso delle sue ultime interviste, Pasquale ha spiegato cosa sia successo al termine della serie tv:

“All’apice del successo mi ero messo in testa di cantare e basta. Purtroppo mi sono affidato a un manager napoletano che mi ha consigliato male. Mi ha fatto mollare Canale 5 promettendomi mille cose, tra cui Sanremo. Invece sono uscito dal giro, sono rimasto fregato. Avevo 25 anni ed ero ingenuo. Ho pagato cara questa scelta. Lavoro per la Publikompass, una concessionaria di pubblicità legata al gruppo Fiat. Sono l’autista e l’uomo di fiducia di Angelo Sajeva, presidente e amministratore delegato. Adesso mi trovo benissimo. Ho passato anni brutti in cui vivevo aspettando una telefonata che non arrivava, è stata dura. C’è chi si sarebbe depresso, chi si sarebbe rifugiato nella droga o nell’alcol.

Io queste le considero stronzate. Per fortuna ho un carattere positivo e, grazie all’educazione e ai valori che mi hanno trasmesso i miei, mi sono ripreso da solo. Adesso basta, non penso più alla musica e alla carriera di cantante.”

L’imbronciato Marrabbio

landolina marrabbio

Salvatore Landolina, attore teatrale e doppiatore, interpretò il ruol0 del padre di Licia, Marrabbio. Memorabile il suo broncio e la sua presenza in tutte le serie di Kiss Me Licia. Dopo aver interpretato sempre negli anni 80 il “cattivo” di Sentieri Roger Thorpe, si è dedicato quasi completamente all’ attività di direttore di doppiaggio. Ma non ha smesso di recitare come attore, soprattutto teatrale. L’ultima sua presenza al cinema è nel 2010, nel film Happy Family di Gabriele Salvatores.

Il simpatico Andrea

andrea

Tra i protagonisti del telefilm c’era anche il fratellino di Mirko, ossia Andrea, che faceva coppia con il gatto Giuliano. Il bimbo fu impersonato nella prima stagione da Luca Lecchi e poi sostituito da Valerio Floriani.

Oggi Valerio Floriani dopo aver terminato gli studi si è laureato in Economia e Organizzazione Aziendale presso l’Università Bocconi di Milano. Nel frattempo è diventato il manager di un’importante azienda di consulenza americana.

La prepotente ed ambiziosa Marika

pacotto marika

Il personaggio, innamorato di Satomi, è stato interpretato da Emanuela Pacotto. Venne scelta grazie ai suoi svariati ruoli d’attrice. Forse qualcuno non ne è a conoscenza ma in questo telefilm figura e voce venivano separate, gli attori dopo le riprese venivano ridoppiati dai doppiatori italiani del cartone animato. La doppiatrice del personaggio di Marika, Elisabetta Cucci per motivi di studio fu costretta a lasciare il doppiaggio del ruolo di Marika, così venne proposto che fosse la Pacotto a ridoppiare il proprio personaggio.

Da qui è iniziata la sua carriera di doppiatrice, che l’ha condotta all’affermarsi nei vari ruoli di alcuni degli anime più visti in Italia. Tra i più noti si possono ricordare Bulma in Dragon Ball, Sakura Haruno in Naruto, Nami in One Piece, Jessie in Pokémon, Rina in Slayers.

Oggi , oltre a doppiare i cartoni animati giapponesi, presta la sua voce anche in videogiochi e spot televisivi.

Matt il batterista

de peppe matt

Manuel De Peppe debutta a metà degli anni ottanta interpretando il personaggio di Matt, batterista dei Bee Hive e successivamente Gabriele nella serie Don Tonino, telefilm poliziesco. Per interpretare Matt tinse i capelli di rosso. L’attore oggi si dedica quasi completamente alla musica, specialmente dopo il 2008, quando decise di ricostruire i Bee Hive.

Love Me Licia ci ha rapito il cuore e ha fatto sognare milioni di teenager. Riviviamo le incredibili avventure e il romanticismo senza tempo con il dvd dedicato alla serie.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche