Low Cost Travel Group fallimento: come chiedere rimborso COMMENTA  

Low Cost Travel Group fallimento: come chiedere rimborso COMMENTA  

137mila turisti pagano le conseguenze della chiusura del Low Cost Travel Group. Come essere risarciti a causa del fallimento del gruppo?

Era il 15 luglio quando, senza alcun preavviso o alcuna avvisaglia, il Low Cost Travel Group ha chiuso i battenti.

Il gruppo ha dichiarato fallimento per uno scoperto di 50 milioni di euro. Insieme al Low Cost Travel Group colano a picco anche i quattro marchi con cui operava sul mercato: Low cost travel group Limited, Low cost aviation,Low costbeds, eLowcost  holidays Limited.

Il fallimento del gruppo lascia una scia di conti da pagare e di debiti, ma non solo. Ad essere colpiti dal fallimento anche numerosi turisti che, alla data della dichiarazione del Low Cost Travel Group erano già in vacanza.

I quattro curatori fallimentari, individuati e scelti dall’Alta Corte di Londra, hanno il compito di rimborsare i creditori, ma hanno obblighi nei confronti dei turisti. Tutti coloro che sono stati penalizzati dal fallimento del gruppo dovranno inviare un reclamo all’azienda.

L'articolo prosegue subito dopo


Non più per iscritto, com’era fino a una settimana fa, ma tramite una linea telefonica dedicata. Da quanto è emerso, il gruppo ha pagato solo i voli e le assicurazioni di viaggio. Il resto invece risulta essere scoperto. I turisti dovranno allora anticipare e inviare poi reclamo per il rimborso.

Leggi anche

About Enrica Marrelli 457 Articoli
Laureata in Teoria della Comunicazione e Comunicazione Pubblica presso l'Università della Calabria. Amo la lettura ma mi appassiona anche il grande e il piccolo schermo.
Contact: Facebook

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*