Luca Zingaretti mette in scena "The pride"
Luca Zingaretti mette in scena “The pride”
Teatro

Luca Zingaretti mette in scena “The pride”

Luca Zingaretti mette in scena The pride
Luca Zingaretti mette in scena The pride

Al Teatro Argentina di Roma dal 24 novembre al 6 dicembre.

Zingaretti dirige e interpreta questa pièce contemporanea di A. K. Campbell.

Luca Zingaretti, l’amato commissario Montalbano, sale sul palcoscenico per dirigere e interpretare “The pride”, opera teatrale scritta dal drammaturgo greco Alexi Kaye Campbell, in scena al Teatro Argentina di Roma da domani e fino al 6 dicembre. “The pride”, uno dei nuovi testi teatrali più apprezzati, è una storia enigmatica costruita su un’alternanza tra due storie d’amore ambientate a Londra che si svolgono, però, in periodi di tempo lontani tra loro.

1958. Dopo essere stata ricoverata in seguito ad un esaurimento nervoso, Silvia, ex attrice, comincia a lavorare come illustratrice del libro di Oliver, un autore di libri per bambini. Lei vuole a tutti costi che lui e suo marito Philip abbiano una buona relazione e finalmente una sera escono a cena tutti e tre insieme. 2008. Oliver, giornalista di professione, finisce improvvisamente il suo rapporto con Philip, fotoreporter con il quale ha avuto una storia d’amore lunga due anni.

Silvia, amica di entrambi, non riesce a capirne i motivi e cercherà di indagare perché Oliver vuole rovinare una relazione così importante.

Due storie molto diverse in apparenza, con i comune soltanto i nomi dei personaggi, interpretati dagli stessi attori -assieme a Zingaretti ci saranno Valeria Milillo, Maurizio Lombardi ed Alex Cendron- per volere espresso dell’autore, che intende così evidenziare che i personaggi di una storia non sono che le ombre di quelli dell’altra: i comportamenti di Philip, Oliver e Silvia nel 1958 spiegano quelli che avvengono nel 2008 perché “The pride” affronta problematiche universali, dal destino all’amore, dalla fedeltà al perdono. Attraverso dialoghi brillanti e divertenti e le acute osservazioni di Alexi Kaye Campbell, Zingaretti mette in scena dei personaggi appassionati e pieni di vitalità, sempre alla ricerca di sé stessi e di quello che veramente vogliono dalla vita.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche