L'Udinese batte ed aggancia la Lazio (2-0): in quattro al terzo posto - Notizie.it
L’Udinese batte ed aggancia la Lazio (2-0): in quattro al terzo posto
Calcio

L’Udinese batte ed aggancia la Lazio (2-0): in quattro al terzo posto

Napoli, Udinese, Inter e Lazio, in rigoroso ordine di classifica avulsa. Questa l’incredibile ed unica situazione che si è venuta a creare a 270’ dalla fine del campionato per l’ambitissimo terzo posto: una possibilità, quella del mischione per l’ultimo posto Champions, che era stata solo ipotizzata alla vigilia della quart’ultima giornata ma che si è puntualmente realizzata grazie ai risultati del fine settimana che comunque rilanciano le quotazioni del Napoli, favorito da scontri diretti e calendario. Buon ultimo la vittoria per 2-0 dell’Udinese sulla Lazio in un posticipo che segna il rialzo delle quotazioni dei friulani, nonostante si sia trattato appena della seconda vittoria nelle ultime dieci partite, ai danni di quelle dei biancocelesti, ora ultimi nel mini-torneo ma con ancora più di una chance di farcela nonostante tutto, dalla condizione atletica a quella mentale, volga al negativo. In attesa, poi, della pioggia di squalifiche che si attende per lunedì quando il giudice sportivo sarà chiamato a pronunciarsi sull’assurda mega-rissa scatenatasi nei minuti di recupero, per colpa di un fischio “galeotto”.

I fatti: al 93’45”, con l’Udinese in contropiede, si ode distintamente un fischio che però non proviene dall’arbitro.

I giocatori della Lazio si fermano, Marchetti addirittura si getta in terra rassegnato, non così quelli bianconeri e Pereyra infila il 2-0 da trenta metri. Scoppia l’inferno: lo staff laziale pensa che il fischio sia provenuto dalla panchina friulana, Scaloni e Dias perdono la testa e si mettono ad assalire chiunque, Marchetti spinge addirittura l’arbitro Bergonzi, ma quel che è peggio è che escono di senno pure i dirigenti, volano spinte e testate tra gli addetti stampa e gli accompagnatori, scende pure Tare che si aggrega al far west. Scene orribili e Bergonzi è di fatto costretto a fischiare la fine senza più riprendere il gioco.

Un finale elettrico di una partita che, dal punto di vista tecnico, non ha detto granchè, confermando il difficile momento di entrambe le squadre, che hanno provato a confrontarsi con i propri stili di gioco: aggressività e velocità per l’Udinese, più manovriera la Lazio che, svuotata di energie e con altri infortuni (Matuzalem e Biava ko nel primo tempo) ha pensato essenzialmente a difendere il pareggio provando qua e là a costruire gioco dalla difesa per poi sbattere però contro il pressing di una squadra parzialmente ritrovata e che a conti fatti aveva creato le azioni più pericolose pur in una gara condotta sotto ritmo.

Un paio di conclusioni dalla distanza di Pinzi nel primo tempo ed una punizione di Di Natale avevano scaldato le mani di Marchetti mentre Handanovic si era dovuto superare su un colpo di testa di Rocchi, di fatto nell’unico tiro in porta della Lazio in tutta la partita. Nella ripresa l’Udinese prova ad alzare i ritmi, ci prova il solito Di Natale che alza la mira al volo prima di segnare il gran gol che sposta gli equilibri: al 23’ gran assist di Domizzi e botta al volo di Totò che poi esulta rabbioso verso la tribuna “fischiatrice”. La Lazio prova a reagire ma non ne ha più: avanza solo il tempo e la forza per l’increscioso finale.

Udinese-Lazio 2-0

Marcatori: 68’ Di Natale; 94’ Pereyra

Udinese: Handanovic; Benatia, Danilo, Ekstrand; Basta, Abdi (58’ Pereyra), Pinzi, Asamoah, Pasquale; Fabbrini (72’ Fernandes); Di Natale (78’ Torje). (Padelli, Coda, Pazienza, P.

Barreto). All.: F. Guidolin.

Lazio: Marchetti; Konko, Dias, Biava (42’ Diakitè), Scaloni; A. Gonzalez, Ledesma, Matuzalem (37’ Cana), Garrido (70’ Kozak); Mauri; Rocchi. (Bizzarri, Zauri, Zampa, Alfaro). All.: E. Reja.

Arbitro: Bergonzi (Genova)

Ammoniti: Matuzalem, Abdi, Fabbrini, Pinzi, Cana, Di Natale, Benatia e Scaloni.

Espulso: Dias al 94’ per proteste.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

totti
Calcio

Quanti derby ha vinto Totti

22 novembre 2017 di Notizie

Francesco Totti è stato senza dubbio uno delle bandiere più importanti della Roma e del calcio italiano. Scopri quanti derby ha vinto contro la Lazio.