Ludovico Van Festival, “Party in the wood” di inizio estate COMMENTA  

Ludovico Van Festival, “Party in the wood” di inizio estate COMMENTA  

Parco Bosco, Montemiletto: va in onda il Ludovico Van Festival. 24 Grana, Le Loup Garou, Jovine, Almamegretta, questi i big che si alterneranno oggi sul palco del Ludovico Van, rassegna musicale che da qualche anno accende i tranquilli dintorni di Montemiletto, nell’avellinese.
Il festival avrebbe dovuto svolgersi, come ogni anno, in occasione del primo maggio. Un tragico evento – la morte inprovvisa di uno degli organizzatori – ha rimandato la festa di due settimane. Una festa ancor più attesa, quindi, e i nomi dei protagonisti sembrano non tradire le attese. Ai ritmi regge di Jovine subentreranno quelli più “Dub” degli Almamegretta che, da quando il leader Raiz ha cominciato il suo percorso da solista, hanno sperimentato tonalità più forti, cupe, vicine alla techno e al trip hop.
Ad aprire la rassegna saranno invece i 24 Grana e la loro voce storica Francesco Di Bella. L’ultimo album – Ghostwriters – ha vinto il premio come rivelazione indie-rock all’edizione 2008 del Meeting delle Etichette indipendenti.
Ad accompagnare le star di questo festival “diurno”, fatto di musica, artisti di strada e specialità gastronomiche, ci saranno altri gruppi del panorama emergente della musica campana: Le Loup Garou, gli Eva Mon Amour e gli Psychopathic Romantics. Natura, ritmo, arte, queste le tre chiavi del “Party in the wood” ispirato al celebre film “Arancia Meccanica”.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*