L’UE bacchetta l’Italia

Economia

L’UE bacchetta l’Italia

E’ giunta la condanna all’Italia da parte della Corte Ue per la pratica del golden share, ovvero azioni che consentono l’esercizio di poteri speciali da parte dello Stato nelle imprese nelle quali la mano pubblica mantiene una partecipazione. Secondo la Corte UE “l’Italia è venuta meno agli obblighi previsti dalla legislazione europea”. Condannati i poteri speciali di opposizione all’assunzione da parte di privati di partecipazioni consictenti, almeno il 5% del diritto di voto, nonchè il diritto di veto all’adozione di delibere di scioglimento delle società, di trasferimento delle aziende, di fusione, scissione, di trasferimento della sede sociale all’estero,di cambiamento dell’oggetto sociale, di modifica dello statuto che sopprimono o modificano i poteri speciali, la nomina di un amministratore senza diritto di voto. …continua.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*