Luigi Martelli e la pop art dell’abbigliamento casual

Bologna

Luigi Martelli e la pop art dell’abbigliamento casual

Il regno di Luigi Martelli, imprenditore da oltre trentanni nel settore abbigliamento casual, si trova a Toscanella di Dozza, pochi chilometri a sud del capoluogo emiliano.

Aspettetevi uno show-room all’avanguardia per location, materiale esposto e cura dei particolari, una sorta di mostra del post-moderno. In Emilia Romagna se ne contano davvero poche di tali esposizioni; emozionano, incuriosiscono al punto che pure il magazine “l’Espresso” gli ha dedicato un ampio spazio. Una eccellenza ai tempi della crisi. Certo, il giro d’affari ha risentito del momento congiunturale, ma dal 1972 questo discreto imprenditore vanta collobarozioni con Goldshimied, che lo definì niente meno che “il mago di Bologna”, con Rosso della Diesel e con Buzziol della Replay, giusto per citarne alcuni.

Il suo segreto stà nella sua vena artistica. Il “pioniere” del denim trattato e’ sempre stato al passo coi tempi: fissaggi, sabbiature naturali, forbici, varechina e laser sono i suoi pennelli.

Otto gli insediamenti produttivi, quattro in Italia.

Gli altri dislocati in Turchia, Tunisia, Marocco e Romania. Quando le eccellenze e le idee fanno la differenza.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche