L’ultimo saluto a Jasim

Bologna

L’ultimo saluto a Jasim

E’ stato ritrovato morto all’esterno dalla nuova caserma dei vigili del fuoco in strada Valnure a Piacenza Jasin Hagi, il 21enne piacentino di origini somale scomparso da casa la notte di Natale. L’autopsia ha confermato, nei giorni scorsi, l’assideramento quale causa del decesso. Mentre le forze dell’ordine lo cercavano lui era solo, al freddo, nella nuova caserma a scrivere sui muri che “Morire è più semplice” che “Jassin è stato qui” quasi a volere lasciare una testimonianza del proprio passaggio. Per Jasin una doppia cerimonia d’addio, con rito musulmano, prevista all’obitorio dell’ospedale insieme ai familiari, al termine della quale sarà sepolto al cimitero di Quarto mentre alle 20 e 30, nella chiesa parrocchiale di San Corrado, il parroco don Pietro Petrilli presiderà una preghiera in suffragio. Numerossissimi i messaggi di incredulità e affetto inoltrati dagli amici sulla bacheca facebook del ragazzo.

Di Alessandra V. Massagrande

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*