Luna Park dei Morti: meta turistica più spaventosa al mondo COMMENTA  

Luna Park dei Morti: meta turistica più spaventosa al mondo COMMENTA  

Luna Park dei Morti
Il Six Flags Jazzland New Orleans

Il Luna Park dei Morti: così viene soprannominato l’ex parco dei divertimenti Six Flags Jazzland New Orleans, situato fuori dalla città della Louisiana (Sud degli Stati Uniti).

Luna park abbandonato dopo l’Uragano Katrina

Il Luna Park dei Morti si trova fuori da New Orleans, in Louisiana, nel Sud degli Stati Uniti, in un’area isolata e lontana 200 km dal centro abitato. E’ così chiamato l’immenso ex parco dei divertimenti Six Flags Jazzland, oggi abbandonato e dall’aria assolutamente sinistra. Si trova in queste condizioni dalla fine di agosto 2005, cioè da quando l’Uragano Katrina devastò la città simbolo del jazz – genere musicale simbolo della città che come abbiamo visto compare anche nel nome del parco, “Jazzland” “Terra del Jazz” –. Nel parco rimasero uccise 47 persone, 47 visitatori, e anche questo contribuì alla sua fama di luogo più terrificante e infestato al mondo, praticamente un posto maledetto. Tuttavia oggi attira proprio per tale motivo numerosi turisti amanti del brivido, dell’avventura e cacciatori di fantasmi, i quali hanno addirittura testimoniato di aver visto al suo interno misteriose apparizioni, strane luci nella notte e inquietanti rumori. Certamente in questo luogo hanno trovato dimora spaventosi alligatori lunghi anche tre metri e mezzo e rettili di altro genere.


Storia del parco

L’attuale luna park venne aperto con il nome di Jazzland nel 2000 dall’azienda Alfa Smartparparks – oggi denominata Palace Entertainment –  e tre anni più tardi venne rilevato dall’azienda statunitense Six Flags, la più grande catena di parchi di divertimenti del mondo, che chiamò questo luogo Six Flags Jazzland New Orleans.


Rimase attivo fino al 21 agosto del 2005, quando il devastante Uragano Katrina e le sue numerose vittime vi misero fine. Avrebbe dovuto essere aperto sabato 27 e domenica 28 agosto come al solito – la bufera durò per otto giorni, dal 23 al 31 agosto -, ma l’imminente arrivo di Katrina sconvolse i piani, costringendo ad organizzare in fretta e furia l’evacuazione.


Dal 2014 ad oggi

Nel dicembre 2014 hanno cominciato a circolare voci che l’ex parco divertimenti sarebbe stato trasformato in un parco a tema, investendo circa 50 milioni di dollari. L’annuncio è stato fatto da un’azienda di Baton Rouge, la Paidia Company – paidìa in greco significa “gioco libero”, “improvvisato” -, dedicata ai parchi a tema; la ditta aveva già in mente un progetto nel 2011, e disse che avrebbe realizzato i lavori entro il 2018. Nel parco sono previste poche sezioni, come una piazza, una zona concerto, un parco acquatico, uno dedicato al Carnevale per i bambini ed un parco a tema cinema, che è stato utilizzato finora come location cinematografica, per esempio de L’Alba del Pianeta delle Scimmie (2011) e Jurassic World (2015), quarto capitolo della celeberrima serie di Jurassic Park, lo straordinario successo diretto da Steven Spielberg nel 1993, basato sull’omonimo romanzo di Michael Crichton. Sono previsti anche nuovi autoscontri, altri personaggi e animali fantastici e forse pure una nuova nave pirata, attrazione già presente nella struttura precedente. La costruzione dovrebbe iniziare quest’anno. Vi sarà anche un resort, che si chiamerà Sportmans Paradise, un hotel e una grande zona commerciale che verrà chiamata Backlot Shops. Il nome del nuovo parco giochi conterrà ancora una volta la parola “Jazzland”: Jazzland Paidia Company.

L'articolo prosegue subito dopo


1 / 7
1 / 7
Luna Park dei Morti
Luna Park dei Morti
Luna Park dei Morti
Scivoli dell'ex parco
Six_Flags_NOLA_Shoots_and_Ruins_Reflections
Luna Park dei Morti
L'Uragano Katrina

1 / 6
1 / 6
Luna Park dei Morti
Luna Park dei Morti
Luna Park dei Morti
Scivoli dell'ex parco
Luna Park dei Morti
L'Uragano Katrina

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*