Ma spalancando gli orizzonti oltre gli stretti confini nazionali, che futuro hanno questi Tld? COMMENTA  

Ma spalancando gli orizzonti oltre gli stretti confini nazionali, che futuro hanno questi Tld? COMMENTA  

 

Un sondaggio tuttora in corso su OnlineDomain.com chiede ai domainer:

– Quanti dei tuoi nuovi gTLD Domains rinnoverai? Sui 250 voti raccolti i risultati momentanei sono questi:

  • Il 100%: amo i miei nuovi gTLDs! (23%)
  • Rinnoverò solo alcuni dei domini non-premium (3%)
  • Rinnoverò solo i migliori (più del 50% del totale) (25%)
  • Rinnoverò solo i migliori (meno del 50% del totale) (12%)
  • Lo 0%: li farò scadere tutti (11%)
  • Non ne ho nessuno! (26%)

Un campione molto piccolo sicuramente, ma che lascia intravedere una prevedibile incertezza sul futuro di questi domini.


Alcune ultime notizie di sicuro daranno un impulso positivo a questi Tld, ma si tratta (ovviamente) di poche premium key.

 

web

 

Su onlinedomain.com infatti leggiamo che nelle aste Landrush (organizzate dai registry per aggiudicare i nomi premium di una determinata estensione) sono stati venduti alcuni domini a cifre discrete:

Carservice.NYC $11,500

Bitcoin.NYC $11K

Marijuana.NYC Over $60,000

Inoltre alcuni siti, di discreto valore e successo, stanno mutando il proprio brand, preferendo (per motivi che sinceramente non comprendo) nuove estensioni al vecchio dominio.


Sorprende invece la valutazione data da alcuni registry: i premium name con estensione .lawyer hanno un costo di rinnovo annuo fissato a 55k. E qualcuno li ha presi…!

In ogni caso il futuro si giocherà sui nomi di livello medio, che, data l’enormità dell’offerta in termini di estensioni, saranno il vero ago della bilancia per valutare la riuscita di questa operazione.


Di sicuro per l’ICANN un ottimo affare (ad oggi incassati almeno 26 milioni dalle sole aste per aggiudicare estensioni richieste da più di un soggetto).

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*