Mafia, da beni confiscati nascono due centri giovanili

Catania

Mafia, da beni confiscati nascono due centri giovanili

Due edifici confiscati. Nasceranno a San Giovanni la Punta, in provincia di Catania, due centri giovanili da due beni confiscati alla mafia. Entrambi i fabbricati appertenuti ad esponenti di spicco della criminalità, ospiteranno, rispettivamente, un centro di aggregazione giovanile e un plesso “Informa Giovani”. Il Pon Sicurezza, vale a dire il programma cofinanziato dall’Unione Europea, di cui e’ titolare il Ministero del’Interno, permetterà il finanziamento per i lavori di riqualificazione degli edifici.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*