Mafia, Lombardo: “Mi dimetterò prima della sentenza”

Catania

Mafia, Lombardo: “Mi dimetterò prima della sentenza”

PALERMO – “Mi dimetterò un momento prima del verdetto del gup di Catania. Attenderò il giudizio da cittadino anche se dovesse essere un’archiviazione”. Cosi il presidente della Regione Sicilia, Raffaele Lombardo, al termine della conferenza stampa indetta per fare chiarezza dopo che la Procura di Catania ha chiesto il rinvio a giudizio per concorso esterno in associazione mafiosa. “Anche se ci fosse un rito abbreviato – ha aggiunto Lombardo -, prima di una sentenza il presidente della Regione si dimetterà e accetterà, comunque serenamente, un verdetto da cittadino. Che sarà quello dell’assoluzione, vista l’infondatezza e la strumentalità di questa vicenda giudiziaria. Qualunque sentenza la riceverà il cittadino Raffaele Lombardo e non il presidente della Regione. Escludo nella maniera più categorica che mi avvarrò del legittimo impedimento. Non l’ho fatto fino ad oggi né mai lo farò”. Infine sull’eventualità di elezioni anticipate, Lombardo ha risposto: “Elezioni anticipate? È un’idea plausibile. Assumerò ogni decisione assieme agli alleati. Ma non sarà un escamotage per evitare la riduzione del numero dei deputati”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Loading...