Maggior rischio di affaticamento degli occhi quando si studia COMMENTA  

Maggior rischio di affaticamento degli occhi quando si studia COMMENTA  

Stare in casa, chini sui libri e intensi dei livelli di istruzione potrebbe causare una epidemia di miopia in tutta l’Asia orientale.
La miopia ora colpisce tra l’80 per cento e il 90 per cento degli studenti nelle grandi città di paesi come Cina, Giappone e Corea del Sud, dicono gli esperti.


Tra il 10 per cento e il 20 per cento dei malati si dice che hanno miopia ‘alta’, che può portare alla perdita della vista e persino cecità.


Sulla rivista medica The Lancet, il Professor Ian Morgan, dall’Australian National University di Canberra, e i suoi colleghi suggeriscono che l’etica di una formazione asiatica rigida può essere in gran parte responsabile.


Prove recenti suggeriscono che la miopia ha in gran parte una causa ambientale piuttosto che fattori genetici.

Numerosi studi hanno dimostrato un legame stretto tra la lettura e lo studio intensivo e la miopia.

L'articolo prosegue subito dopo


Gli esperti hanno scritto: ‘L’aumento della prevalenza di miopia nelle aree urbane est asiatiche potrebbe dunque essere plausibilmente associato con l’intensità crescente della formazione.

‘Inoltre, i paesi dell’Asia orientale con miopia elevata ormai dominano le classifiche internazionali sul rendimento scolastico.’

Una indagine australiana sulla miopia a Sydney, ha dimostrato che i bambini che leggono in modo continuo o ad una distanza ravvicinata hanno una maggiore probabilità di essere miope.

Lavori più recenti hanno indicato che maggiori quantità di tempo trascorsi all’aria aperta può proteggere contro la miopia.

La maggiore esposizione alla luce solare può proteggere la vista, stimolando il rilascio di dopamina retinica,
un ‘neurotrasmettitore’ coinvolto nella segnalazione nervosa.

Hanno aggiunto che i fattori genetici anche svolgono un ruolo nel rischio di miopia.
Gli esperti hanno concluso: ‘Anche se la prevenzione è possibile, l’Asia orientale continuerà a trovarsi davanti, per quasi i prossimi 100 anni, con una popolazione adulta a rischio elevato di sviluppare la miopia patologica.

‘Un ulteriore progresso nella nostra comprensione della storia naturale della miopia patologica è quindi essenziale, e anche se ci sono stati alcuni sviluppi promettenti nel trattamento, i trattamenti più efficaci sono ancora necessari.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*