Malasanità a Roma COMMENTA  

Malasanità a Roma COMMENTA  

Nel settembre 2010 un uomo di 52 anni è morto presso la Villa San Pietro Fatebenefratelli dopo un intervento chirurgico.

Il gup Bonaventura oggi ha disposto il rinvio a processo per 5 medici accusati di imprudenza, negligenza ed imperizia; i medici nel corso dell’intervento, avrebbero confuso l’arteria renale con quella mesentrica recando dei danni mortali al paziente sottoposto ad intervento di asportazione del rene sinistro.


Il povero paziente è morto dopo ben sei interventi chirurgici.

A distanza di due anni, questo caso di malasanità a Roma vede la giustizia fare il suo corso pur precisando che fino a condanna, i medici godono della presunzione di innocenza.


 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*