Malattie veneree: in arrivo una applicazione su facebook

Salute

Malattie veneree: in arrivo una applicazione su facebook

In arrivo la applicazione di Facebook sarebbe la prevenzione delle malattie sessualmente trasmissibili.
Un gruppo di ricercatori sta concentrando i propri studi sui social network, in particolare Facebook, come strumento per la prevenzione delle malattie sessualmente trasmissibili. Molti, però, i problemi di privacy che quest’app solleva: c’è il rischio che una diagnosi diventi di dominio pubblico. Peter Leone, del Centro Malattie Infettive dell’Università della Carolina del nord, ha fatto notare che il rischio di contrarre l’Hiv è esteso non solo ai partner sessuali, ma anche alla cerchia più vicina di amici. «Le persone della stessa cerchia sociale – ha detto Leone – spesso hanno comportamenti a rischio simili, dormono con gli stessi amici dando così al termine “amici in comune” un nuovo significato». Leone ha preso come esempio un’epidemia di sifilide scoppiata nella Carolina del nord: dopo aver chiesto ai pazienti chi avessero frequentato, Leone è stato in grado di mettere in relazione l’80% dei casi.


Il passo successivo è stato chiedere ai pazienti, ai quali è stato di recente diagnosticato l’Hiv, di elencare una lista di amici a rischio. Dietro autorizzazione del paziente, alcune persone sono state informate che a un loro conoscente era stato diagnosticato l’Hiv e che quindi anche loro potevano essere a rischio.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...
Chiara Cichero 1241 Articoli
Mamma, laureata, scrittrice incallita, ambientalista da una vita, esperta in Pnl, in comunicazione di massa e nel benessere emotivo. Maremmana per amore di questa terra tanto rigogliosa, fiorentina di nascita e di formazione. Blogger e redattrice on line, attualmente studentessa in Seo Web Marketing Specialist.