Mali: attacco al Radisson, 1 arresto

News

Mali: attacco al Radisson, 1 arresto

Mali, attacco al Radisson
Mali, attacco al Radisson

Mali: attacco al Radisson, 1 arresto, a quanto pare l’uomo arrestato stava progettando altri attacchi per questo fine settimana. I servizi di intelligence del Mali hanno comunicato di aver arrestato un uomo della Mauritania, ritenuto l’artefice dell’attacco all’ hotel Radisson di Bamako dello scorso novembre, che causò la morte di 20 persone.
La direzione della sicurezza ha precisato in un comunicato che l’ uomo, identificato come Fawaz Ould Ahmeida, alias “Ibrahim 10”, sarebbe stato uno dei principali responsabili dell’attentato. L’ uomo sarebbe legato anche al successivo attacco, quello dello scorso mese, al quartier generale dei caschi blu di Bamako. In quella circostanza morì uno degli attentatori.

Ahmed è considerato il capo del gruppo jihadista Al Murabitun ed è stato catturato in un appartamento, dove sono stati trovati armi ed esplosivi. “Ibrahim 10” è considerato la mente dell’attacco contro il Caffè La Terrassea marzo 2015, che causò la morte di 5 persone, tra le quali 3 occidentali.

Ahmed è ritenuto anche la mente dell’attacco contro l’hotel Radisson Blu a Bamako lo scorso 20 novembre, nel quale sono morte 20 persone, fra cui 14 cittadini stranieri. L’uomo è coinvolto anche in un attacco contro una Missione militare dell’Unione europea in Mali, in un hotel di Bamako lo scorso marzo, che non ha provocato vittime.

Secondo i servizi, Ould Ahmeida sarebbe un membro del gruppo degli Al-Murabitun, coinvolto anche nell’assalto del 13 marzo avvenuto in una città costiera della Costa d’ Avorio. E stava progettando nuovi attacchi ad obiettivi occidentali per questo fine settimana.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche