Manca l’Italia nella classifica dei primi dieci colossi mondiali della grande distribuzione COMMENTA  

Manca l’Italia nella classifica dei primi dieci colossi mondiali della grande distribuzione COMMENTA  

Interno di un supermercato
Interno di un supermercato

Nella classifica dei colossi della grande distribuzione si affermano a fatica i nomi italiani.
Deloitte ha condotto un’analisi dei bilanci dei primi 250 importanti nomi della distribuzione del mondo, ne è risultato il dominio del gruppo statunitense Wal-Mart, seguito dalla francese Carrefour e dalla britannica Tesco. Per il resto tra i primi dieci nomi della calssifica predominano Stati Uniti (Wal-Mart, The Kroger Co, Costco, Home Depot, Walgreen Co), e Germania (Metro, Schwarz, Aldi). La grande distribuzione italiana è presente in posizioni molto arretrate: la Coop al 52° posto, Conad al 74°, Esselunga al 125° e il Gruppo Luxottica al 176°. I gruppi di casa nostra hanno vissuto un 2011 difficile, con riduzione dei ricavi, fatta eccezione per Luxottica che invece è cresciuta.
La differenza tra i grandi nomi che spadroneggiano nella classifica e le realtà di casa nostra è stata la capacità dei primi di espandersi al di fuori dei confini nazionali e collocarsi in altri mercati, come l’America Latina e il Medio Oriente, cio che non è avvenuto per Coop, Conad e Esselunga, eccetto Luxottica.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*