Mancini scarica Balotelli: “Con noi non gioca più” COMMENTA  

Mancini scarica Balotelli: “Con noi non gioca più” COMMENTA  

Il tecnico del Manchester City ed ex Inter Roberto Mancini parla del giovane attaccante italiano dopo la partita persa 1-0 con l’Arsenal e che ha visto Balotelli protagonista di una serie di brutti falli che lo hanno portato all’ennesima espulsione.


Mario è indifendibile – dice Mancini – Il fallaccio su Song dopo pochi minuti è stato bruttissimo e abbiamo rischiato di restare in dieci per quasi un’intera partita. Non posso più rischiare di schierare Mario, a gennaio gli avevano dato quattro giornate, stavolta saranno almeno cinque. Credo che non giocherà più, io non posso più rischiare di giocare in dieci.

Inoltre Mancini apre a una ormai sicura cessione a Giugno, mostrandosi estremamente dispiaciuto per Balotelli e nettamente preoccupato per il suo futuro: “A fine stagione Balotelli potrà essere ceduto. Io voglio bene a Mario. E’ un ragazzo buono, ha un carattere d’oro, ma deve darsi una regolata, altrimenti fra tre anni sarà un calciatore finito”.


Dopo queste dichiarazioni numerose squadre già drizzano le orecchie e, una su tutte, l’Inter. L’ex squadra che lanciò Balotelli alcuni anni fa, ha infatti un diritto di prelazione in caso di futura cessione da parte del Manchester City. Moratti si è sempre mostrato pentito nell’aver ceduto il talento italiano, e non ha mai nascosto la possibilità di riportare a Milano super Mario.


Questi due indizi, la dichiarazione di Mancini e l’interessamento continuo dell’Inter, sembrano alzare le probabilità di un ritorno in Italia di Balotelli, ma ci sarebbe anche un terzo indizio.

L'articolo prosegue subito dopo

La fidanzata di Balotelli, Raffaella Fico, sembra stia spingendo l’attaccante a tornare a Milano: tre indizi fanno una prova.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*