Mangiano mandragora per errore, madre e figlia in gravi condizioni

News

Mangiano mandragora per errore, madre e figlia in gravi condizioni

Raccogliere le erbe selvatiche senza averne una approfondita conoscenza può riservare spiacevoli sorprese. Pensavano che si trattasse di un’erba buona e commestibile, ma si sono sbagliate. La disattenzione è costata cara a due donne di Palermo, mamma e figlia rispettivamente di 64 e 44 anni, che sono ora ricoverate in gravi condizioni all’ospedale palermitano “Ingrassia”. Le donne hanno riferito ai medici del nosocomio di aver scambiato la mandragora per borragine. Dopo aver cotto e mangiato la verdura raccolta per errore, entrambe si sono sentite male.

Cercando i sintomi sul web, hanno scoperto che si trattava di avvelenamento e subito sono corse in ospedale. La madre, che è in condizioni più critiche, è stata trasferita in Rianimazione. L’ingestione di mandragora può provocare sintomi quali: nausea, confusione mentale, vertigini, diarrea e malessere in generale. Ora i sanitari stanno aspettando che arrivi l’antidoto da somministrare alle due donne. Si tratta della fisostigmina.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...