Mangiare noci fa ingrassare?

Donna

Mangiare noci fa ingrassare?

noci

La frutta secca è sempre stata demonizzata quando si trattava di diete dimagranti: le noci fanno solo ingrassare o mangiarne in quantità fa bene alla salute?

Come spesso accade quando si parla di mirabolanti scoperte scientifiche sulle proprietà nutrizionali di questo o quell’altro alimento singolo, la verità sta nel mezzo: questo vale anche per le noci e per la frutta secca in genere, apparentemente riabilitate da recenti studi riguardo al fatto che, essendo molto caloriche, facciano ingrassare.

Ci riferiamo ad una notizia a cui ha dato ampio risalto anche la letteratura medica internazionale, in particolare il Journal of the American Heart Association che, all’inizio di quest’anno, aveva pubblicato uno studio della Facoltà di Medicina dell’Università della California con sede a San Diego, nel quale si inneggiava al fatto che le noci, particolarmente ricche di grassi polinsaturi, fossero efficaci per mantenere bassi i livelli di colesterolo cattivo nel sangue e che il loro consumo regolare fosse coadiuvante nei processi di dimagrimento.

L’errore in cui spesso si incorre quando si dà spazio a indagini scientifiche è quello di non controllare accuratamente chi sia il committente dello studio in questione: in questo caso, lo “sponsor” della ricerca era l’NIH, che altri non è che la Commissione delle noci californiane! Questo fatto rende le evidenze riscontrate dai ricercatori totalmente inattendibili, così come una nutrita serie di altri studi che propendono per il considerare un’alta concentrazione di grassi polinsaturi nella dieta come fattore benefico e protettivo per l’apparato circolatorio e per il cuore, sostenuti negli USA dalla stessa Commissione.

Esistono, infatti, molte più ricerche, avulse da qualsiasi ingerenza commerciale, che stabiliscono che non esistono prove concrete del potere dimagrante e cardioprotettore delle noci e che questi frutti secchi, se consumati smodatamente, contribuiscono invece all’aumento del peso corporeo.

Considerate che in 100 g di gherigli di noci sono contenuti il 12% di zuccheri, il 16% di proteine e più del 60% di grassi, cosa che le rende ovviamente molto caloriche e, quindi, rassegnamoci: fanno ingrassare!

Tra le varietà presenti sul mercato, quelle che presentano una maggior quantità di grassi sono le noci di Macadamia, seguite a ruota dalle Pecan. Sono molto ricche, però, di acidi grassi delle categorie Omega 3 e 6 e di arginina, che contrasta significativamente l’insorgenza dell’arteriosclerosi; contengono anche molti sali minerali come magnesio, potassio, calcio, fosforo, ferro, vitamina E antiossidante e vitamine del gruppo B. Le noci del Brasile, inoltre, sono composte anche da una notevole quantità di selenio.

Se non siamo già sovrappeso, quindi, una noce qua e là non potrà far altro che bene, ma se abbiamo problemi con il girovita, conviene non esagerare, specie nelle Feste di cui la frutta secca è da sempre incontrastata sovrana!

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Fedi nuziali
Matrimonio

Simbologia celtica nelle fedi

19 settembre 2017 di Notizie

Un sunto storico di uno dei popoli più antichi e affascinanti d’europa, con un approfondimento della simbologia di eredità celtica nelle fedi nuziali.