Mango: come si taglia e si mangia - Notizie.it
Mango: come si taglia e si mangia
Cucina

Mango: come si taglia e si mangia

Il mango è un frutto ricco di proprietà e sostanze nutritive; inoltre il suo sapore inconfondibile si presta per numerose preparazioni. Ecco qualche consiglio!
La sua culla è l’India dove appare in molte leggende, tanto da essere considerato sacro dagli Indù che erano soliti decorare i templi con le foglie del mango. E’ caratterizzato dalla forma allungata ovale, l’involucro varia dal rosso al verde-giallo e può raggiungere un peso di circa un chilogrammo.

Ha numerose proprietà, è ricco di potassio, calcio, fosforo, sodio, magnesio. Una delle sostanze antiossidanti più potenti contenute nel mango è il lupeol che ha effetti benefici sul pancreas. Ricchissime poi le vitamine, A, C, D, E, K e B.
E’ perfetto per regolare l’intestino e prevenire la stipsi, infatti il mango possiede molte fibre; è un ottimo alleato per combattere la ritenzione idrica. Se siete poi amanti della tintarella, per quest’estate abbondate di questo frutto, dato l’alto contenuto di beta carotene!

Attenzione alla dieta! Il mango è un frutto molto calorico, pensate che vi sono 60 calorie ogni 100 grammi di prodotto, ai quali vanno poi aggiunti gli zuccheri.

Tuttavia, è un ottimo ricostituente per i periodi dove si avverte un calo energetico, soprattutto per studenti e sportivi.

Regola l’umore! Sono molti infatti i medici che consigliano di consumare regolarmente il mango per contrastare stress e depressione.
Alcuni ricercatori hanno poi riscontrato le proprietà antitumorali del frutto, in particolare contrasta le cellule cancerogene che possono colpire i polmoni, il seno, la prostata ed il colon.

Il lupeol, del quale abbiamo parlato poc’anzi, aiuta a mantenere la salute del cuore, in particolare della circolazione sanguigna. Il mango aiuta la pelle a mantenersi giovane, prevenendo l’invecchiamento cellulare e favorendone il rinnovo.
Pare inoltre che consumare il mango prima di andare a dormire, può aiutare a prendere sonno.

Non va poi dimenticato l’utilizzo del frutto per l’estetica. Il mango è ideale per le pelli secche e sensibili, mentre l’impacco sui capelli previene le doppie punte.
Lo sapevate che potete utilizzare il nocciolo provvisto della polpa per un massaggio tonificante del viso? Bastano cinque minuti e poi dovrete solo risciacquare con acqua tiepida.

Nonostante i suoi benefici, il mango può avere degli effetti collaterali.

Ad esempio, per il suo alto contenuto di zuccheri è sconsigliato per i diabetici; se consumato eccessivamente può provocare diarrea o coliti.

Dopo aver parlato di questo frutto così benefico per il nostro organismo, ora vediamo come si pulisce e si mangia.

  • Innanzitutto il frutto va lavato bene e asciugato.
  • Posizionatelo su un tagliere, appoggiandolo sul lato e con un coltello affilato, tagliatelo per il senso della lunghezza in due parti.
  • Prendete la metà che contiene il nocciolo e utilizzando un coltello appuntito, scavate intorno e toglietelo.
  • A questo punto, per prelevare la polpa, effettuate dei tagli obliqui sia da un verso che dall’altro (otterrete dei piccoli rombi).
  • Premete la buccia con le dita verso l’alto e tagliate i cubetti.

Il mango è ottimo fresco oppure utilizzato nelle macedonie, nello yogurt, nei centrifugati, nelle insalate (ottimo con i frutti di mare), inoltre il suo gusto si esalta se abbinato con le arachidi o l’avocado.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

uova sode
Cucina

Come conservare le uova sode

di Notizie

Le uova sode sono un ottimo alimento per preparare un pasto veloce e nutriente. Una volta cotte, possono essere conservate in frigrifero, prendendo degli accorgimenti che ne conservino l’integrità.