Manovra 2017, Padoan: l’Italia può essere modello per l’Europa

News

Manovra 2017, Padoan: l’Italia può essere modello per l’Europa

padoan

Il ministro Padoan ha difeso la manovra finanziaria 2017. Italia modello per l’Europa verso la crescita, contro l’austerità. A breve le osservazioni Ue.

Il ministro dell’Economia Pier Carlo Padoan ha difeso la manovra finanziaria del governo Renzi puntando il dito contro l’Unione Europea. Le recenti indiscrezioni in base alle quali Bruxelles starebbe già preparando una nota con le prime osservazioni in odore di bocciatura di parte delle misure studiate dall’esecutivo italiano hanno portato il ministro ad attaccare in modo diretto la Commissione.

Se l’Ue boccia la manovra italiana è la fine dell’Europa. Bruxelles scelga da che parte stare.

“L’Europa” ha dichiarato Padoan “deve scegliere da che parte stare. Può accettare il fatto che il nostro deficit passi dal 2 al 2,3 per cento del Pil per far fronte all’emergenza terremoto e a quella dei migranti, oppure scegliere la strada ungherese, quella che ai migranti oppone i muri, e che va rigettata.

Ma così sarebbe l’inizio della fine”.

Manovra italiana modello per tutta l’Europa. Verso la crescita, contro l’austerità.

La bocciatura della manovra finanziaria 2017 studiata dall’Italia come inizio della fine dell’Europa è quindi lo scenario prospettato da Padoan che, a maggiore sostegno della propria posizione, ha voluto anche richiamare “le indicazioni che vengono dal G20”, “tutte indirizzate alla crescita, contro l’austerità”. “L’Italia” ha aggiunto, “con questa manovra può essere un modello per l’Europa”. “Il problema non è dire sì o no all’Europa, ma dire sì a un’Europa diversa, che non sia ferma e invece si muova”.

Proposta di modifica del metodo di calcolo del deficit strutturale: non misura la realtà delle cose.

Poi una precisazione sul metodo di calcolo del deficit strutturale, sul quale l’Italia avrebbe “aperto una discussione” perché l’attuale sistema “non misura la realtà delle cose. Ci sono otto paesi che chiedono la modifica e altri se ne sono aggiunti verbalmente negli ultimi giorni, ma inspiegabilmente non si procede”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche