Manovra finanziaria 2017: stanziamenti per un totale di 24,5 miliardi COMMENTA  

Manovra finanziaria 2017: stanziamenti per un totale di 24,5 miliardi COMMENTA  

padoan

E’ in arrivo la manovra finanziaria 2017. Il ministro Pier Carlo Padoan ha fornito alcune anticipazioni sugli stanziamenti nei vari settori.

Il ministro dell’Economia Pier Carlo Padoan ha risposto ieri alle osservazioni dell’Ufficio Parlamentare di Bilancio in merito alla manovra finanziaria 2017. Sabato prossimo il governo dovrebbe varare la nuova legge: gli stanziamenti ammontano a un totale di 24,5 miliardi di euro.


Oltre agli oneri per il mantenimento delle politiche vigenti, attorno ai 2,5 miliardi, la manovra sarà governata da un pacchetto di interventi da 22 miliardi mirati a concretizzare un livello di crescita dell’1%.

Le misure principali della manovra finanziaria 2017

Fra le misure ci sarà la disattivazione delle clausole sull’Iva, che varrà circa 15 miliardi e dovrebbe produrre un incremento attorno al +0,3%. Per il sostegno alle attività di mantenimento e allo sviluppo del patrimonio esistente (dalla manutenzione di scuole e opere pubbliche ai bonus fiscali, dal sostegno per la ricostruzione delle aree devastate da eventi sismici al fondo di garanzia per le piccole e medie imprese) saranno previsti 3,8 miliardi di euro. Circa altrettanti (3,5 miliardi per la precisione) saranno destinati all’ambito sociale (pensioni minime, contratti pubblici e misure a sostegno delle famiglie). Sarà invece variabile la cifra destinata al sostegno all’industria, partendo da 350 milioni il primo anno e sino ad arrivare a oltre 4 miliardi nel 2018.


Le coperture

Per quanto riguarda le coperture, una parte dovrebbe arrivare dalla spending review (circa 2,5 – 2,6 miliardi di euro), mentre un’altra deriverebbe da aumenti di gettito, inclusa l’Iva, per un totale di circa 15 – 16 miliardi.

Altri 6 miliardi dovrebbero arrivare dal deficit, al momento fissato dal governo al 2% (e su questo tema si dovrà senz’altro discutere in ambito europeo).

“La composizione della manovra e quindi alcuni suoi effetti” ha spiegato il ministro Padoan, “sono ancora passibili di variazione in quanto il disegno di legge di bilancio deve essere ancora discusso e approvato dal consiglio dei ministri.

L'articolo prosegue subito dopo

Una volta che il governo avrà licenziato il disegno di legge, verrà trasmesso alle autorità economiche europee e al Parlamento il documento programmatico di bilancio”.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*