Mantova, ragazzina suicida: troppi brutti voti a scuola COMMENTA  

Mantova, ragazzina suicida: troppi brutti voti a scuola COMMENTA  

122901243-6d6d78c8-d817-42e3-baa0-0e0b7209bfe7

Una tredicenne di origini indiane, che abitava con la madre separata in un Comune nei dintorni di Mantova, si è tolta la vita ieri pomeriggio. La ragazzina, che frequentava la seconda media, ha spiegato in un biglietto trovato nell’abitazione accanto al corpo, le motivazioni del suo gesto: lo scarso rendimento scolastico.

Leggi anche: Frosinone: feto gettato nelle fogne da ragazzina


La bambina ieri si trovava da sola in casa, ha preso una corda e se l’è stretta intorno al collo fino a morire soffocata. E’ stata la madre, verso le 16 del pomeriggio, a trovare il corpo ormai senza vita della figlia con il biglietto nel quale aveva scritto tutto il suo dispiacere per i brutti voti presi a scuola.

Leggi anche: Taormina: bimba morta dopo un parto rinviato

Inutili i tentativi del personale sanitario di rianimare la ragazzina, sul luogo sono arrivati anche i Carabinieri per gli accertamenti del caso.

Leggi anche

donald trump
Esteri

Cos’è successo di preciso fra Donald Trump, Taiwan e la Cina

Donald Trump si muove, secondo alcuni, come l’elefante nel negozio di cristalli. Il nuovo presidente USA già al centro di un caso diplomatico. Il neo eletto 45 esimo presidente degli Stati Uniti d’America Donald Trump ha già fatto infuriare la Cina. Non ancora insediato alla Casa Bianca (lo sarà a partire dalla metà del prossimo mese di gennaio), il tycoon sembrerebbe essere incappato in una gaffe diplomatica. O forse, come evidenziano alcuni commentatori, non si è trattato di una gaffe, ma di un comportamento cercato e voluto: di una provocazione ai danni di Pechino. La questione è molto semplice. Donald Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*