Manuel Agnelli: età e curiosità sul giudice di X Factor

Gossip e TV

Manuel Agnelli: età e curiosità sul giudice di X Factor

MANUEL AGNELLI.
MANUEL AGNELLI.

Conoscete davvero tutto del giudice di X Factor e leader degli Afterhours Manuel Agnelli? Scopriamo insieme età e curiosità su Manuel Agnelli.

L’undicesima edizione del talent televisivo X Factor è iniziata e già alla prima puntata dove si stanno svolgendo le Audizioni siamo riusciti a vedere alcuni dei concorrenti più bravi, ma anche quelli bocciati dal gruppo di giudici formato da Manuel Agnelli, Fedez, Levante e Mara Maionchi. La prima puntata del programma ha visto come protagonista soprattutto il giudice Manuel Agnelli che ha litigato con il concorrente Angelo Oliva.

Alla fine dell’esibizione infatti Angelo Oliva è stato bocciato da tutti e quattro i giudici, ma soprattutto da Manuel Agnelli che ha accusato il concorrente di essere stonato. Angelo Oliva offeso, ha prontamente risposto al giudice: “Se mi vedi in altre occasioni posso insegnarti anche qualcosa”. Manuel Agnelli ha prontamente risposto: “Guarda che pestarmi non ti farà diventare intonato”.

Angelo Oliva si è indispettito ancora di più e ha risposto: “Se io sono stonato tu non hai capito niente dalla vita”. A peggiorare le cose Levante che ha insistito sui problemi di intonazione del concorrente e Fedez che ha rinforzato il giudizio degli altri due colleghi.

Angelo Oliva ha infine ribattuto a Fedez: “Ma perché, tu sai cantare? Fai il rapper, sai cantare?”. Il siparietto infine si è spento con l’eliminazione da parte di tutti e quattro i giudici del concorrente.

Ma chi è veramente Manuel Agnelli? Manuel Agnelli nasce il 13 novembre 1966 a Milano ed è conosciuto al grande pubblico per essere il leader della band alternative rock Afterhours. Manuel Agnelli passa la sua adolescenza a Corbetta (MI), diplomandosi presso l’Istituto Tecnico Agrario “G. Bonfantini” di Novara. A partire dal 1985 assieme a Roberto Girardi (batteria), Lorenzo Olgiati (basso) e successivamente Paolo Cantù (chitarra) dà vita agli Afterhours.

Nel 1987 gli Afterhours pubblicano il 45 giri “My Bit Boy” e successivamente l’album “All the Good Children Go to Hell“. L’album viene segnalato dalla rivista “Il Mucchio Selvaggio” per essere uno dei dischi italiani migliori degli anni ’80. Alla formazione iniziale si aggiungono successivamente Giorgio Prette e poi Xabier Iriondo.

Successivamente gli Afterhours pubblicano: “During Christine’s Sleep” (1990), “Pop Kills Your Soul” (1993).

“Germi” (1995), “Hai paura del buio?” (1997), “Non è per sempre” (1999), “Quello che non c’è” (2002), “Ballate per piccole iene” (2002), “I milanesi ammazzano il sabato” (2008), “Padania” (2012). Il 10 giugno 2016 è uscito l’ultimo album per la Universal della band “FOLFIRI O FOLFOX“. Manuel Agnelli non è soltanto leader del gruppo degli Afterhours, ma anche musicista, scrittore e produttore discografico italiano.

Nel 2016 Manuel Agnelli con Rodrigo D’Erasmo si imbarca in un tour europeo attraversando 11 paesi nell’ambito delle date europee di Greg Dulli. Insieme a Stefano Boeri è tra i promotori di #Piùmusicalive, iniziativa che vede artisti e intellettuali impegnati per ottenere regole più semplici per aiutare i giovani artisti e gli organizzatori di eventi live. Sempre nel 2016 entra a fare parte come giudice alla decima edizione del Talent musicale X-Factor su Sky e la sua concorrente Eva, raggiunge la 3ª posizione.

Il 19 maggio 2017 viene annunciata la sua riconferma come giudice di X Factor.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche