Maratona Boston, i due attentatori sono ceceni COMMENTA  

Maratona Boston, i due attentatori sono ceceni COMMENTA  

I fratelli ceceni Tamerlan e Dzhokar Tsarnaev sono i responsabili dell’attentato alla maratona di Boston di alcuni giorni fa. Sono loro, in America da anni con un permesso di studio, che hanno posto i due ordigni esplosivi al traguardo della corsa, e nella notte tra giovedì e venerdì hanno terrorizzato la città. Prima hanno compiuto una rapina in un negozio, poi uccidono una guardia privata, rubano un’auto e con questa vanno a sbattere contro un posto di blocco della polizia. Nel conflitto a fuoco muore uno dei due, Tamerlan, il fratello più grande.


L’altro fratello, anche se ferito, riesce a scappare e a far perdere le tracce. La cittadina di Waterfront, dove è avvenuta la sparatoria, e la stessa Boston, diventano città fantasma.

Gli abitanti si barricano in casa per paura di nuove esplosioni. Dzhokar viene catturato a Watertown, è ferito gravemente ma è ancora vivo. La città esplode in una rabbia gioiosa quando l’attentatore viene portato via dalla polizia.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*