Italia, Marcello Lippi lascia la direzione tecnica

Calcio

Italia, Marcello Lippi lascia la direzione tecnica

L’Italia del calcio cambia, con Marcello Lippi che ha deciso di abbandonare l’incarico di direttore tecnico delle nazionali. La conferma via sms all’Ansa.

Per i piani della Figc è un brutto colpo: Marcello Lippi lascia la direzione tecnica delle nazionali.

Saltati i piani della Figc, non ci sarà Lippi nel dopo Conte

A pochi giorni dalla sfida contro la Spagna agli ottavi di finale di Euro 2016, arriva la notizia che Marcello Lippi ha deciso di rinunciare all’incarico di direttore tecnico delle nazionali. Per la Figc è un brutto colpo, perché sulla figura del tecnico viareggino campione del mondo si contava molto anche per dare un senso di continuità a partire dal dopo Conte, alla fine degli Europei in corso in Francia.

Incompatibilità fra incarichi federali e procura di calciatori

La notizia è trapelata nella serata di ieri ed è stata poi confermata all’agenzia Ansa via sms dallo stesso Lippi.

I motivi della scelta sono da ricercarsi nella questione relativa alla compatibilità di un incarico federale per una persona con parenti che svolgono il ruolo di procuratori di calciatori. E’ il caso di Marcello Lippi e del figlio Davide, ben noto ai vertici della Figc ai tempi della prima nomina. Per una serie di circostanze, e al contrario di quanto previsto all’inizio dai legali della federazione, si è reso necessario interpellare sul tema la Corte Federale, che aveva promesso una sentenza entro la fine del mese. L’attesa – o forse la situazione generale venutasi a creare – potrebbero aver fatto propendere Lippi per la decisione di abbandonare lo staff degli Azzurri.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche