Marche: terzo decesso per listeriosi in pochi mesi COMMENTA  

Marche: terzo decesso per listeriosi in pochi mesi COMMENTA  

LISTERIOSI
LISTERIOSI

Una donna di 53 muore a Macerata per listeria. La donna era già affetta da altre patologie. Questo è il terzo decesso in pochi mesi nelle Marche.

 

Muore a Macerata una donna di Recanati di 53 anni malata di listeriosi. Questo è il terzo caso di decesso nelle Marche che si può ricondurre alla listeriosi, la tossinfezione alimentare che prende il nome dal batterio che ne è la causa, il listeria monocytogenes.


La donna deceduta era già affetta da altre patologie serie e aveva contratto la listeriosi almeno due mesi fa. Il 24 maggio era stata sottoposta ad alcuni accertamenti all’ospedale di Macerata, poi era stata trasferita in una casa di cura della provincia dove è deceduta.


La listeria è un batterio molto diffuso, ma è difficile risalire al cibo contaminato poichè i primi sintomi insorgono anche dopo 70–90 giorni dalla sua assunzione. Tra il 2015 e il 2016 il batterio è stato contratto nelle Marche da almeno una ventina di persone. Gli altri due cose dove ci sono state dalle morte sono state riscontrate nelle province di Ancona e Macerata. Il batterio colpisce soprattutto immunodepressi, anziani, donne in gravidanza, malati immunitari. La setticemia e la meningite sono le presentazioni cliniche più frequenti.


Dei casi marchigiani di listeriosi, si era interessata la deputata marchigiana di Possibile, Beatrice Brignone, che aveva chiesto lumi al ministro della Salute Beatrice Lorenzin. Il batterio si trova anche in alcuni cibi crudi, come carni non ben cotte e verdure crude, prodotti lattiero-caseari preparati con latte non pastorizzato.

L'articolo prosegue subito dopo

Il microorganismo scompare al momento della cottura.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*