Marchio "Ospitalità italiana", premiate 28 nuove strutture della provincia di Cuneo - Notizie.it

Marchio “Ospitalità italiana”, premiate 28 nuove strutture della provincia di Cuneo

Attualità

Marchio “Ospitalità italiana”, premiate 28 nuove strutture della provincia di Cuneo

Nella rinata chiesa di San Francesco a Cuneo, venerdì 30 marzo, si è svolta la premiazione delle strutture che sono approdate all’acquisizione del marchio “Ospitalità italiana” 2012.
Le new entry sono 28, vale a dire 2 alberghi, 11 ristoranti, 7 agriturismo e 8 rifugi, questi ultimi inclusi per la prima volta nell’elenco delle realtà certificate a livello qualitativo. Grazie alle nuove attribuzioni, il loro numero in provincia di Cuneo sale a quota 397 e conferma un trend positivo che ha visto la Granda impegnarsi, tra le prime in Italia, nel processo di qualificazione.
“È con orgoglio che registriamo il consolidarsi di un progetto portato avanti con Isnart, istituto di promozione turistica operante in ambito camerale, in un obiettivo di chiarezza e impegno, fondato sul valore forte della qualità dell’accoglienza – ha precisato il presidente camerale Ferruccio Dardanello. Al centro dell’attenzione, tra i requisiti richiesti per ottenere il marchio, non solo la tipologia del locale, ma il rispetto degli standard previsti dal livello in cui la struttura è collocata, a partire dal tipo di accoglienza, ai servizi offerti, al prezzo adeguato”.
In pratica, si evidenziano caratteristiche che hanno sempre avuto un ruolo prioritario nella rete ricettiva del Cuneese, valutandole come fattore irrinunciabile da rispettare e alimentare ogni anno, per adeguarsi alle esigenze della clientela.

Di qui le visite obbligatorie per l’accesso all’elenco e, successivamente, i controlli a campione, per garantire che la situazione di partenza sia non solo mantenuta ma migliorata nel tempo.
I risultati del progetto sono positivi. Lo confermano i dati regionali dell’andamento turistico, che, nonostante la crisi, ha registrato, nel 2011, 1.600.000 presenze con oltre il 60% nell’area cuneese. Significativo il trend di crescita in particolare nell’Albese che ha registrato nell’ultimo anno un +15,3%.
All’evento – moderato dalla giornalista Daniela Bianco – ospitato nel complesso monumentale di San Francesco, ha fatto gli onori di casa l’assessore alla Cultura del Comune Alessandro Spedale e sono intervenuti il presidente camerale Ferruccio Dardanello, l’assessore al turismo della Regione Piemonte Alberto Cirio, la presidente della Provincia di Cuneo Gianna Gancia, il presidente dell’Ente turismo Alba, Bra, Langhe e Roero Luigi Barbero, il presidente dell’Azienda turistica locale di Cuneo Gianni Vercellotti e il presidente della Commissione provinciale per il Marchio di qualità Andreino Durando.

L’incontro è stato altresì occasione per valorizzare le molteplici iniziative in ambito turistico, attuate a livello nazionale ed europeo, contribuendo a una sempre maggior diffusione del Marchio, attraverso l’intervento del direttore generale di Isnart Giovanni Cocco.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche