Maria Sharapova dovrà attendere ottobre per la sentenza del Tas COMMENTA  

Maria Sharapova dovrà attendere ottobre per la sentenza del Tas COMMENTA  

maria sharapova

Maria Sharapova dovrà ancora pazientare prima di sapere se potrà tornare a calcare i campi di tennis prima di gennaio 2018.

Maria Sharapova, la bella tennista russa squalificata per l’uso di sostanze dopanti, dovrà attendere ancora un mese prima di conoscere la decisione del Tas in merito alla squalifica inflitta dalla Itf. La sexy campionessa, venne squalificata dalla Itf fino a gennaio del 2018 per avere assunto il Meldonium, un farmaco recentemente inserito dalla Wada nella lista dei farmaci dopanti perchè contenente sostanze che aumenterebbero la resistenza alla fatica.


Maria Sharapova, al momento della squalifica, era ancora la numero 7 del mondo e ancora in splendida forma non solo per posare per gli obiettivi dei fotografi, ma anche sul campo da tennis. La tennista russa sperava che la sentenza arrivasse il 18 luglio, in tempo per disputare le Olimpiadi di Rio 2016, ma il Tas decise di rinviare il tutto al 16 settembre. Adesso il Tas ha comunicato che la decisione arriverà nella prima settimana di ottobre.


La Sharapova ha chiesto l’annullamento della condanna o, subordinatamente, di vedersi ridotta la squalifica per poter disputare interamente la stagione 2017. La tennista russa ha 29 anni e si avvia ormai verso il tramonto della sua splendida carriera.

Il suo sogno è quello di portare a casa almeno un altro slam, dopo averne vinti cinque in carriera, per chiudere in bellezza e dedicarsi al mondo della moda.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*