Marijuana “ricreativa” e legale COMMENTA  

Marijuana “ricreativa” e legale COMMENTA  

Si apre un nuovo capitolo nella lotta al narcotraffico. Altri due stati americani hanno, recentemente, votato a favore della legalizzazione della cannabis a scopo ricreativo e, non esclusivamente, medico. Lo stesso giorno che il presidente Obama ha riaffermato la propria leadership contro Romney, lo stato del Colorado e quello di Washingto, hanno capovolto la storica campagna di criminalizzazione alla droga, che ha portato in carcere milioni di persone. Nella maggior parte dei casi, persone lontane dagli ambienti dello spaccio, che usavano la marijuana a scopo personale e ludico. Secondo uno studio dell’istituto messicano per la concorrenza, tale legalizzazione avvenuta negli stati americani, potrebbe ridurre, anche del 30%, i profitti dei cartelli. Come avvenne con l’abolizione del proibizionismo sugli alcolici da parte del governo federale.


I sostenitori della battaglia, a cui si sono opposti alcuni importanti politici, sia repubblicani che democratici, pensano, ora, di spostare le basi in California e Oregon per aprire nuovi campi di battaglia.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*