Marito geloso vietava alla moglie di lavarsi: condannato

Cronaca

Marito geloso vietava alla moglie di lavarsi: condannato

L’eccessiva gelosia verso la moglie lo ha offuscato a tal punto che era arrivato al punto di vietare alla donna di lavarsi al mattino prima di recarsi al lavoro. La motivazione addotta dall’uomo è che, se si fosse lavata, sarebbe diventata più attraente per gli uomini. L’uomo compiva atti di violenza psicologica e sopraffazione nei riguardi della moglie, e tali comportamenti sono andati avanti almeno per quattro anni, dal 2005 al 2009. Poi la donna ha deciso di denunciare tutto per mettere fine ad una situazione diventata ormai insostenibile.

Il Tribunale di Sulmona ha quindi condannato il marito geloso ed ossessivo (un imprenditore locale) a due anni di reclusione, con l’accusa di lesioni gravi, sequestro di persona, maltrattamenti in famiglia. I giudici lo hanno però assolto dal reato di violenza sessuale. Nel maggio del 2009 si è verificato un gravissimo episodio: l’uomo ha rinchiuso la moglie per 48 ore, impedendole di uscire e senza cellulare.

La donna è stata picchiata a sangue in quella circostanza, e non aveva modo di chiedere aiuto. Per fortuna è sopraggiunta la sorella della donna che ha rotto la finestra ed ha liberato sia la donna che le due bambine.

1 Trackback & Pingback

  1. Marito geloso vietava alla moglie di lavarsi: condannato | Ultime Notizie Blog

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche