Marò, la minaccia del premier indiano Manmohan Singh COMMENTA  

Marò, la minaccia del premier indiano Manmohan Singh COMMENTA  

“Se i due Marò italiani non torneranno in India, ci saranno gravi conseguenze”: questa è quanto dichiarato dal Premier indiano Manmohan Singh, intervenuto in Parlamento circa la vicenda dei fucilieri della Marina Militare che, dopo il permesso di quattro settimane ottenuto per le elezioni politiche, non sono più ritornati in India per essere processati.


“Se l’Italia non cambierà la sua posizione, Nuova Delhi sarà costretta a prendere provvedimenti nei confronti dell’Italia”, aggiunge il Premier. Il governo indiano sta valutando una serie di ipotesi, tra cui l’espulsione dell’ambasciatore italiano in India, Daniele Mancini.

Il Ministro degli Esteri dovrà prendere atto di tale “minaccia” e decidere il da farsi.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*