Come ritrovare i benefici del massaggio ayurvedico - Notizie.it

Come ritrovare i benefici del massaggio ayurvedico

Salute

Come ritrovare i benefici del massaggio ayurvedico

La millenaria tradizione dell’ayurveda rivive oggi anche grazie alla Rete, che permette di trovare e acquistare i prodotti tipici indiani e di provare, anche a casa, tutti i benefici di questa filosofia speciale.

Disintossicare e purificare il corpo, gara ntire un benessere generale attraverso un profondo rilassamento, aumentare l’efficacia del sistema immunitario, conservare lo stato di buona salute, alleviare lo stress, migliorare la circolazione sanguigna. Questi sono solo alcuni dei benefici principali che derivano dai massaggi ayurvedici, ovviamente insieme all’abbinamento di una serie di prescrizioni di questa filosofia indiana. Una speciale arte medica che continua a riscuotere interesse da oltre cinquemila anni, e che oggi, grazie anche alle aumentate possibilità di reperire e acquistare i prodotti specifici online, vive un periodo di grande successo.


benefici del massaggio ayurvedicoCos’è l’Ayurve da?
In sanscrito (l’antica lingua dell’India), la parola ayurveda può essere tradotta come “conoscenza della vita” e fa riferimento alla inestimabile saggezza che serve per riuscire a creare e mantenere la giusta armonia all’interno del corpo.

Le prime notizie su questo tipo di pratiche risalgono addirittura all’India di cinquemila anni fa, rendendo l’Ayurveda uno dei più antichi sistemi di benessere per l’uomo.

Come funziona. Alla base di tutto c’è l’idea che ogni cosa nell’universo, compresi gli esseri umani, sia composta da cinque elementi di base: etere, aria, fuoco, acqua e terra. Questi cinque elementi, a loro volta, si combinano tra di loro per dare vita a tre forze bio-fisiche (o dosha) all’interno del corpo umano: Vata (aria ed etere), Pitta (fuoco e acqua) e Kapha (acqua e terra). Insieme, essi sono noti come Tridosha e governano tutte le funzioni biologiche, fisiologiche e psicologiche della mente e del corpo, sia fisiche che emotive, così come tutte le interazioni di un individuo con ciò che lo circonda. Ogni individuo ha in sé tutte le tre forze biofisiche, ma il predominio di una o dell’altra compone la costituzione individuale di una persona.

In breve, l’Ayurveda è un approccio olistico completo di vita, che cerca di individuare e curare la causa principale di una malattia e non solo i sintomi, perché il malessere è causato da uno squilibrio nella costituzione fisica o mentale di una persona e bisogna pertanto raggiungere delicatamente un nuovo e sano equilibrio.

massaggio ayurvedicoLe cure. L’Ayurveda ha l’obiettivo di migliorare non solo la salute di una persona, ma anche il suo benessere, il comportamento e lo stato d’animo. Questo avviene grazie a varie prescrizioni, che comprendono innanzitutto la dieta e l’alimentazione, poi pratiche di yoga, disintossicazione, rimedi erboristici, meditazione e stile di vita quotidiano. L’aspetto fondamentale, e che forse è anche più noto, è quello dei massaggi che, come detto, producono notevoli benefici grazie all’interazione con le altre indicazioni dello specialista.

Il massaggio. Certo non fa miracoli, né lo pretende: eppure, la pratica dei massaggi ayurvedici è una delle più diffuse e apprezzate al mondo, perché si tratta di un momento di grande beneficio non solo per il corpo, ma anche per la mente.

Ogni massaggio crea un’esperienza senza tempo che nutre il corpo, rafforza il sistema immunitario e rivitalizza la mente. Lo specialistica utilizza particolari infusi di oli vegetali che allentano la tensione, liberano l’energia intrappolata all’interno del corpo ed estrae le impurità. Come si legge in un antico testo ayurvedico, gli effetti sono “una buona vista, nutrimento per il corpo, lunga vita, buon sonno, pelle buona, forte e sana”. Inoltre, non esiste un massaggio ayurvedico “standard”, perché lo stile e il flusso delle operazioni sono determinati dalle particolarità dell’individuo e dalle necessità che il corpo in quel momento ha per ritrovare l’equilibrio e il benessere. Oltre alla bravura dell’operatore che andrà a praticare il massaggio, diventa poi fondamentale la qualità del lettino da massaggio portatile, come ad esempio:

lettino da massaggio portatile

lettini da massaggio portatili

Ne esistono di tantissimi tipi lettini da massaggio portatili, come è possibile vedere facendo un giro in rete, come ad esempio su www.shankara.it, facili da installare e richiudere, ma cosa fondamentale è che siano comodi, larghi e con al possibilità di appoggiare la testa e le braccia.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche