Masturbazione maschile: consigli utili per realizzarla
Masturbazione maschile: consigli utili per farla
Sesso & Coppia

Masturbazione maschile: consigli utili per farla

Masturbazione maschile

La masturbazione maschile è una tema che suscita sempre molta attenzione. Non è scontato però saperla praticare bene. Consigli utili per farla come si deve.

Argomento sempre attuale e che non smette mai di essere aggiornato, la masturbazione maschile, per essere fatta a dovere, ha delle regole precise. Non sono dettami rigidi, ma consigli per conoscere meglio la propria sessualità e il proprio corpo. Per prima cosa meglio sfatare alcune leggende. Non è vero che la masturbazione faccia diventare ciechi, così come non fa diminuire le dimensioni del pene e la fertilità maschile. Al contrario una corretta masturbazione maschile aiuta a prevenire disturbi come l’eiaculazione precoce e aumenta il piacere durante il rapporto sessuale. Inoltre, è in realtà un ottimo metodo, anzi un vero e proprio bisogno fisiologico, per scaricare ansie e tensioni. E aiuta gli uomini a conoscere meglio se stessi e i propri limiti sessuali. Per questo non bisogna dare per scontato che, in quanto uomini, tutti siano capaci di farla nel modo migliore. Ecco alcuni consigli.

Come fare la masturbazione maschile

Il momento della masturbazione è molto importante per tutti gli uomini e ragazzi.

Non va sottovalutata, perché può portare molti benefici sia a livello fisico sia a livello psicologico. Tuttavia, gli effetti positivi di questa pratica erotica si potranno vedere solo se la si svolge nel modo corretto. Per una masturbazione maschile fatta a dovere non occorre utilizzare tecniche particolari, ma bisogna scegliere il luogo e gli strumenti adeguati per rilassarsi e stimolare la propria eccitazione. Vi sveliamo alcuni piccoli accorgimenti che se messi in atto renderanno l’esperienza ancora più piacevole.

Calma e concentrazione

Prima di procedere con i consigli tecnici, per così dire, è importante soffermarsi su alcune premesse basilari. La masturbazione maschile deve essere anche un momento intimo per rilassarsi. Perciò, è importante scegliere un posto comodo e tranquillo in cui nessuno possa disturbarci. Solo in un ambiente calmo e rilassato ci si potrà porre nello stato d’animo adeguato per compiere la pratica erotica nel modo corretto.

Non avere fretta, fare con calma e prendersi tutto il tempo di cui si ha bisogno: la masturbazione, così come il sesso, ha bisogno di calma e concentrazione. Queste due premesse non solo sono essenziali per farci provare il massimo del piacere possibile, ma rendono anche più semplice combattere problemi come l’eiaculazione precoce.

Infatti, la concentrazione e la pratica sono due elementi indispensabili per contrastare questo disturbo.

Il lubrificante e la masturbazione maschile

Ora passiamo a consigli pratici. Dopo aver trovato il luogo giusto ed essersi rilassati, munitevi di un lubrificante. I lubrificanti intimi non sono utili solo durante un rapporto sessuale. Tutt’altro. Utilizzare regolarmente una di queste sostanze durante la masturbazione maschile vi farà provare una sensazione molto simile a quella di un rapporto sessuale vero e proprio.

Oltre a ricreare una sensazione molto vicina a quella della penetrazione, il lubrificante è anche un valido alleato per prevenire eventuali irritazioni da sfregamento. Evitando il contatto diretto con la pelle, impedisce il crearsi di fastidiosi pruriti e dolorose infiammazioni, dovute al continuo strofinamento.

No a video e riviste

Per scatenare il desiderio sono molto utilizzati video e riviste pornografiche. In realtà è meglio non utilizzare strumenti di questo tipo perché limitano la fantasia erotica. Usare la proprio immaginazione è il modo migliore per eccitarsi.

Solo voi sapete esattamente cosa stimola il vostro piacere e cosa può soddisfare le vostre voglie in quello specifico momento. Inoltre, quando sarete con la vostra partner, non saranno a vostra disposizione questi mezzi alternativi per provocare la vostra eccitazione e ciò potrebbe creare dei problemi. Infatti, se vi abituate ad utilizzare strumenti di questo tipo, rischiate di andare in bianco con la vostra Lei, specialmente se siete a luci spente.

Tecniche per la masturbazione maschile

Per quanto riguarda le tecniche da usare, ognuno ha la sua preferita. L’importante è prestare attenzione a cosa succede al vostro corpo durante la masturbazione maschile. È necessario che impariate a conoscere il vostro corpo e cosa vi succede mentre vi eccitate. Prestate attenzione alla respirazione che si farà sempre più accelerata man mano che il piacere aumenta. Ascoltate i vostri muscoli che rimarranno tesi fino al momento dell’eiaculazione.

Al contrario di quanto si pensi, non basta focalizzarsi sul pene.

Per un piacere a 360° esplorate con la mano libera il vostro corpo e noterete molte zone erogene che prima non conoscevate. Imparate a conoscere i punti giusti da toccare e scoprite qual è il modo migliore di toccarli. Questo sarà utile anche nei rapporti di coppia: potrete svelare le diverse zone erogene alla vostra partner per amplificare il piacere. Una volta venuti, rilassatevi per un momento e fate attenzione ai cambiamenti del vostro corpo. Lasciatevi trasportare da ogni sensazione e notate come il corpo si rilassa gradualmente. Se sarete in grado di cogliere tutti questi aspetti, riuscirete a controllare il vostro orgasmo e a durare di più, sempre con il dovuto allenamento.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche