Matrimonio nel posto più strano: l’unione di una coppia nelle acque dei Caraibi

Curiosità

Matrimonio nel posto più strano: l’unione di una coppia nelle acque dei Caraibi

matrimonio

Il matrimonio sta diventando sempre più uno spettacolo teatrale: una coppia lo ha dimostrato sposandosi direttamente nel mare dei Caraibi!

Possiamo dire che sul matrimonio ci sono due modalità di pensiero. C’è chi lo intende come una cerimonia che deve rispettare la tradizione in maniera rigorosa. E altri, invece, che scelgono di reinterpretare questo momento in modo del tutto personale. Inoltre, non è una novità per nessuno di noi che sposarsi stia diventando sempre più quasi come uno spettacolo teatrale. Non è più sufficiente rendere legale l’unione in matrimonio davanti ai familiari e agli amici. Ora pare essere diventato quasi necessario trasformare la cerimonia in una festa unica ed eccentrica a tutti i costi.

Il matrimonio più strano del mondo

Una coppia, per esempio, ha deciso di immedesimarsi nella sirenetta Ariel, celebrando le proprie nozze niente meno che sotto l’acqua! Gli sposi si sono uniti in matrimonio al centro dei Caraibi, tra le acque calde di un blu intenso…. Non è stato semplice, come possiamo immaginare, organizzare la cerimonia!

I testimoni dello sposo hanno dovuto indossare camicia e pantaloni, pur essendo completamente immersi in acqua.

Alle damigelle mancavano solo i tacchi. A giudicare dalle immagini pubblicate sul sito del fotografo della cerimonia, le ragazze dei fiori erano decisamente felici di stare in acqua. Perfino il ricevimento si è svolto nelle limpide acque blu dei Caraibi… E la cosa più singolare è stato il servizio fotografico! Una macchina fotografica GoPro è stata utilizzata per scattare alcune foto, che sono davvero affascinanti e favolose. Senza dubbio è stato un matrimonio diverso e unico rispetto a tutti gli altri.

Matrimoni strani a go-go

Ma non pensiate che sia l’unico matrimonio a essere stato celebrato in luoghi strani! Ci sono coppie che si sono sposate in un manicomio abbandonato, in volo con i jetpack, sul picco di una montagna, a una reunion di Star Trek, in un furgoncino, al cimitero, dentro un negozio di ferramenta. E ancora su Twitter, in una stazione di servizio, in trenta posti diversi e molto altro ancora.

Alla fantasia e alla bizzarra non c’è mai limite!

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche