Mattarella promette tagli stipendi funzionari statali

Attualità

Mattarella promette tagli stipendi funzionari statali

29/04/06 MONTECITORIO ELEZIONE DEL PRESIDENTE DELLA CAMERA, NELLA FOTO SERGIO MATTARELLA ¸

Sembra che il nuovo presidente della Repubblica Italiana, Sergio Mattarella, abbia ascoltato le numerose critiche e lamentele degli italiani in merito agli alti stipendi dei funzionari dello stato.
La notizie era già stata diffusa il 27 febbraio 2015, quando il Capo dello Stato aveva disposto la riduzione del suo stipendio. La nota del Quirinale ha detto qualcosa in più. Mattarella com’è noto ha ricoperto l’incarico di professore associato di Diritto Costituzionale presso l’Università di Palermo fino al 1983. Successivamente, ricoprendo incarichi ruoli politici aveva lasciato la cattedra. La riduzione dello stipendio fa riferimento proprio alla carriera universitaria. Infatti Mattarella ha cancellato dal suo “stipendio” la parte relativa alla pensione di professore universitario.
La nota del Quirinale, inoltre, spiega anche il decreto del 23 febbraio 2015. Si dispone infatti, nei confronti di tutti i soggetti che svolgono funzioni all’interno della Presidenza, l’introduzione del divieto di cumulo delle retribuzioni con trattamenti pensionistici erogati da pubbliche amministrazioni.
Questo è quanto si sapeva.

Oggi, lo stesso capo dello Stato ha rilasciato una dichiarazione esplicativa di questa sua decisione a “Il Giornale” e a “Il Messaggero”. Mattarella ha dichiarato che con la rinuncia alla “super-pensione” e la “sforbiciata agli stipendi del Quirinale” si andrà incidere in maniera consistente sul debito pubblico.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Enrica Marrelli 445 Articoli
Laureata in Teoria della Comunicazione e Comunicazione Pubblica presso l'Università della Calabria. Amo la lettura ma mi appassiona anche il grande e il piccolo schermo.
Contact: Facebook