Matteo Pugliese. Corazze - Notizie.it

Matteo Pugliese. Corazze

Cultura

Matteo Pugliese. Corazze

Le opere di Pugliese puntano a ritrovare quel filo rosso capace di unire la tradizione all’innovazione. Una scultura assolutamente figurativa e allo stesso tempo assolutamente contemporanea

Matteo Pugliese: La barriera, bronzo, 64x27x43cm, 2009

La Fondazione Mudima di Milano propone fino al 15 marzo 2013 una mostra antologica dedicata alle opere di Matteo Pugliese.

Le sue opere puntano a ritrovare quel filo rosso capace di unire la tradizione all’innovazione. Una scultura assolutamente figurativa e allo stesso tempo assolutamente contemporanea. Aggettivi difficili all’apparenza da far convivere. All’artista piace mostrare fronte a fronte le due facce della stessa medaglia: la verosimiglianza e l’inverosimile, la concretezza e la credulità, l’eleganza e l’esagerazione.

La mostra presenta, insieme alla produzione più recente, i lavori più significativi della carriera dell’artista. Tra questi Die Mauer, opera di oltre 6 metri di altezza realizzata per il ventennale della caduta del muro di Berlino ed esposta nel 2009 al Castello Sforzesco di Milano.

A “proteggere” l’ingresso del grande spazio espositivo è presente il Custode Samurai V, scultura in bronzo di 2 metri di altezza e dal peso di 500 kg.

( Il secondo dei 4 esemplari di questa scultura è attualmente esposto al MAS, il nuovo e prestigioso museo di Anversa). Sono esposte inoltre diverse delle opere presentate negli anni presso le aste internazionali ( Sotheby’s, Christie’s ecc).

Fondazione Mudima
Via Tadino, 26 20124 Milano
Orario: lunedì – venerdì 11.00 / 13.00 e 15.00 / 19,30 – sabato su appuntamento
Ingresso libero
Info: 02 29409633, www.mudima.net, info@mudima.net

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Lampada di Birmingham
Cultura

L’enorme lampada di Birmingham illumina la città

23 ottobre 2017 di Notizie

Quale sarebbe la vostra reazione di fronte a un’enorme lampada da tavolo posizionata in centro alla città? Non è così difficile che vi accada a Birmingham. Sapete perché? Perché Oldenburg si è messo all’opera.