Matteo Salvini attacca lo stato: “Italia è un paese di merda…” COMMENTA  

Matteo Salvini attacca lo stato: “Italia è un paese di merda…” COMMENTA  

Matteo Salvini
Matteo Salvini

Matteo Salvini non è uno che li manda a dire. Il leader delle Lega non è nuovo a queste uscite un po forti dove attacca tutto e tutti. Questa volta al centro dell’attenzione ci sarebbe lo stato, che a suo dire sfrutterebbe gli anziani mentre avrebbe un occhio di riguardo per gli oltre 80 mila extracomunitari ospitati in Italia.

Leggi anche: ZTL Palermo: pass, permessi, targhe alterne, strade interessate


L’attacco di Salvini prende spunto dalla vicenda di due anziani 70 enni costretti ad abbandonare la loro abitazione a causa di problemi economici. Nell’intervista rilasciata a Radio Padania, il leader del Carroccio ha attaccato duramente lo stato arrivando a definire l’Italia un paese di merda, perché se la prenderebbe con gli anziani mentre agli extracomunitari offrirebbe colazione, pranzo e cena.

Leggi anche: Ztl a Palermo, da Ottobre: quali le aree interessate


Nella stessa intervista Matteo Salvini ha espresso preoccupazione per i fatti scoperti dall’inchiesta “Balkan connection“, dalla quale è emerso che in Italia ci sarebbero delle cellule vicine alle milizie dell’Isis.


Il leader del Carroccio ha fatto notare che soltanto qualche giorno prima il ministro degli Interni aveva rassicurato tutti spiegando che l’Italia non correva nessun pericolo.

L'articolo prosegue subito dopo


Matteo Salvini ha concluso l’intervista sfidando Matteo Renzi. “Non vedo l’ora di sfidare quel chiacchierone su fatti concreti”, queste le parole del segretario della Lega.

 

Leggi anche

Maria Elena Boschi piange per la sconfitta al Referendum
Attualità

Maria Elena Boschi piange per la sconfitta al Referendum

Nel cuore della notte Maria Elena Boschi scoppia a piangere. E piange per l'esito del referendum costituzionale. Maria Elena Boschi (Montevarchi, 24 gennaio 1981) è una politica italiana, il Ministro senza portafoglio per le Riforme Costituzionali e i Rapporti con il Parlamento con delega all'attuazione del Programma di Governo nel Governo Renzi dal 22 febbraio 2014. Due lacrime scivolano sulle sue guance rosa facendo colare anche un po’ di rimmel. Piange in un comprensibile miscuglio di rabbia e delusione. Ecco, l’incredulità. Appena due anni fa, negli indici di gradimento, Maria Elena Boschi era il ministro più popolare del Paese: la madrina di ogni riforma compresa quella più importante, quella della Costituzione, e Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*