Matteo Salvini contestato a Palermo: “Torna nella fogna” COMMENTA  

Matteo Salvini contestato a Palermo: “Torna nella fogna” COMMENTA  

 

VILLABATE (PA) – Matteo Salvini è giunto quest’oggi a Villabate, in provincia di Palermo, per un comizio elettorale a sostegno della candidatura a sindaco di Paolo Corrao, facente parte della lista “Noi con Salvini”.

Una cinquantina di persone, come si apprende dalle agenzie di stampa, avrebbero esternato il loro dissenso alla presenza del leader della Lega Nord. Sarebbero stati lanciati pomodori e uova e diversi striscioni di disapprovazione sono apparsi durante il discorso di propaganda, tra i quali : “Salvini come Renzi, basta passerelle e chiacchiere”, “Villabate non ti vuole” e “Leghisti corrotti”.

Le Forze dell’ordine, in tenuta antisommossa, hanno tenuto a distanza i manifestanti dal palco dal quale Salvini ha condotto il suo discorso e sembrerebbe che non ci siano stati né scontri né episodi violenti.


Da quanto riporta adnkronos, invece, alcuni contestatori, per la maggior parte ragazzi giovani, oltre a fischi ed urla, avrebbero intonato cori rivolti al numero 1 del Carroccio, tra i quali i seguenti: “Salvini Carogna, torna nella fogna” e “Salvini topo di Fogna”.

Luigi Cacciatori

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*